BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Contrappunti cubani al pianoforte con Valdes e Rubalcaba fotogallery

Sabato sera i due cubani e poi jazz con venature di flamenco con Dominguez, Fumero e Xirigu

Sabato sera il pubblico del Bergamo Jazz Festival al Creberg Teatro si è gustato i virtuosismi pianisti di Chucho Valdes e di Gonzalo Rubalcaba. I due pianisti cubani hanno espresso, in rimandi contrappuntistici di grande spessore, il loro progetto musicale denominato Trance, un incontro e un confronto che rappresentano un’efficace connessione tra due grandi della tradizione jazzistica cubana.

Poi è toccato al sound del pianista Chano Dominguez che si è esibito con Horacio Fumero al contrabbasso e David Xirigu alla batteria. Un trio ad alta densità creativa in un vibrante connubio tra jazz e flamenco.

Domenica invece, la serata degli addii e degli arrivederci al Teatro Creberg per il gran finale della 40esima edizione del Festival. In scena tutti i direttori artistici che hanno la connotazione di essere musicisti di fama. È stato Dave Douglas, che sta concludendo il suo triennio alla guida della rassegna orobica, a chiamare sulla scena Uri Caine, che si esibirà al pianoforte, e gli altri due, trombettisti al pari di Douglas, Enrico Rava e Paolo Fresu. L’anomalo quartetto sarà accompagnato da Linda May Oh al contrabbasso e da Clarence Penn alla batteria, entrambi compongono la base ritmica di Uri Caine. Non solo ma
sono previsti ospiti a sorpresa. Vedremo cosa uscirà dal magico cappello di Douglas. Per gli appassionati sarà interessante e, soprattutto, stimolante confrontarsi con lo spartito che verrà proposto. Esibizioni solistiche di quattro autentici band leader o un ensemble compatto e solido capace di improvvisarsi band a tutto tondo.

Oltre all’epilogo serale, anche in giornata, domenica, Bergamo è aperta al jazz su tutti i fronti. Così dopo l’aperitivo all’oratorio S. Lupo col duo Brockowitz e la sarabanda musicale in città alta della Magicaboola Brass Band, in S. Agostino alle 15, proposto dal Jazz Club Bergamo, il concerto del quintetto di Jeremy Pelt, tromba, con Victor Gould, pianoforte, Vicente Archer, contrabbasso, Jonathan Barber batteria, Jacqueline Acevedo, percussioni. Pelte è considerato un trombettista di primo piano nel nuovo panorama del jazz contemporaneo, soprattutto in quella corrente di rivisitazione delle suggestioni boppistiche. Un altro appuntamento al Teatro Sociale, ore 15, con la voce di Silvia Perez Cruz che presenta il suo album più recente “Vestita de Nir” . Con lei Elena Rey e Carlos Montfort ala violino, Anna Aldomà alla viola, Joan Antoni Pich al violoncello e Miguel Angel Cordero al contrabbasso.

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.