BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giornata nazionale della memoria delle vittime di mafia, il Consiglio dei ragazzi ricorda Celestino Fava

L’incontro ha avuto un ottimo riscontro sia fra i giovani che fra i rappresentanti delle istituzioni presenti in aula; inoltre ha spinto i rappresentanti del Consiglio dei Ragazzi a proporre alcune iniziative

Un consiglio comunale formato da ragazzi per celebrare le vittime di mafia. È questa l’iniziativa promossa dal Comune di Bergamo in occasione della prima giornata nazionale della memoria e dell’impegno del ricordo delle vittime della mafia tenutasi giovedì 21 marzo e che ha visto la presenza a Palazzo Frizzoni di diversi studenti degli istituti scolastici della città i quali hanno avuto modo di ascoltare la testimonianza dei parenti di Celestino Fava, ventunenne calabrese ucciso il 29 novembre 1996 a Palizzi (RC).

Consiglio comunale

“Abbiamo scelto di organizzare questa manifestazione in seguito all’istituzione il 1° marzo dello scorso anno da parte del parlamento italiano della giornata in cui si ricordano le vittime innocenti di mafia, ad oggi 955, di cui 125 minori; ma anche delle vittorie che lo stato ha ottenuto nella lotta alla mafia -. sottolinea Marzia Marchesi, presidente del Consiglio Comunale di Bergamo – Come presidenza del Consiglio Comunale abbiamo invitato i rappresentanti delle classi di 3a media che, nel corso di quest’anno scolastico, hanno seguito un percorso sulla sensibilizzazione e conoscenza della criminalità organizzata promosso da Libera e sostenuto dal Comune attraverso la Polizia Urbana, i quali hanno avuto modo di ascoltare dalla voce di alcuni parenti la storia di Celestino Fava, un ragazzo sulla cui morte non si è ancora accertata la verità”.

L’incontro ha avuto un ottimo riscontro sia fra i giovani che fra i rappresentanti delle istituzioni presenti in aula; inoltre ha spinto i rappresentanti del Consiglio dei Ragazzi a proporre alcune iniziative: “E’ stato un Consiglio emozionante che ha visto i ragazzi particolarmente coinvolti, intervenuti con domande ed osservazioni puntuali – prosegue Marzia Marchesi – I ragazzi hanno anche presentato due ordini del giorno da loro approvati in cui si richiede il riconoscimento del Consiglio Comunale dei Ragazzi quale organo istituzionale e l’intitolazione della palestra della scuola “Gabriele Rosa” a Celestino Fava. Entrambi gli ordini del giorno verranno portati in seguito in Consiglio Comunale e lì discussi”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.