Quantcast
Savino Pezzotta ricorda Biagi: "Una persona speciale" - BergamoNews
Su facebook

Savino Pezzotta ricorda Biagi: “Una persona speciale”

"Partecipai, unico sindacalista presente, al suo funerale dove venni avvicinato dal Papa di Marco che mi chiese di non dimenticarlo. Non l’ho dimenticato e il suo mite sorriso rimane nel mio cuore"

"Nonostante il passare degli anni , la figura di Marco Biagi mi rimane impressa. Più volte ci siamo incontrati sia presso la Cisl che in vari convegni. Imparai ad apprezzarlo non solo come studioso ed esperto, ma come uomo. La sua mitezza, l’apertura al confronto e la sua capacità di ascoltare ne facevano una persona speciale. Mi ha insegnato a guardare la realtà del lavoro per come essa veniva declinandosi e a tenere conto comparativamente di come il processo di integrazione europea e l’avanzata dei processi di globalizzazione economica mutava di fatto la dimensione e la configurazione del mercato del lavoro. Con il suo pensiero e con i suoi scritti ha messo in movimento e sprovincializzato la cultura sindacale , incontrando anche forti reazioni. Era chiaro in lui e in noi che condividevamo che i cambiamenti in corso esigevano forme nuove di tutela e di promozione delle persone al lavoro. La notizia del suo assassinio arrivo mentre ero impegnato in un dibattito a “porta a porta” con il Ministro del lavoro , Maroni e dell’economia Tremonti. Ci fu uno sconcerto generale e un dolore profondo mi attraversò. Partecipai, unico sindacalista presente, al suo funerale dove venni avvicinato dal Papa di Marco che mi chiese di non dimenticarlo. Non l’ho dimenticato e il suo mite sorriso rimane nel mio cuore."

Questo il toccante ricordo pubblicato da Savino Pezzotta, segretario della CISL, sul suo profilo Facebook in occasione del 16esimo anniversario della scomparsa del giuslavorista Marco Biagi. Legati da un'amicizia tanto profonda che dopo l'assassinio di Biagi ad opera delle Brigate Rosse, Pezzotta è stato l'unico sindacalista che ha partecipato al suo funerale. Il ricordo di una "persona speciale", come riporta il post pubblicato, scritto nel momento giusto: dopo che sono comparse scritte shock sui muri della facoltà di Economia a Modena che inneggiano a Mario Galesi e “ai compagni combattenti” responsabili dell’omicidio di Marco Biagi. È quanto denuncia in un tweet il giuslavorista già assistente di Biagi, Michele Tiraboschi, nel giorno dell’anniversario dell’agguato delle Nuove Brigate Rosse in via Valdonica a Bologna, avvenuto il 19 marzo 2002.

marco biagi

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
romiti pezzotta 40mila
L'intervento
Savino Pezzotta: “Con Romiti confronto duro, che in fondo ha aiutato a riformare il sindacato”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI