BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bolgare, approvato il bilancio 2018: “Ora opere pubbliche e meno tasse”

Luca Serughetti annuncia le novità previste per l'anno in corso: interventi di grande rilievo per il polo scolastico e sulla viabilità.

Entrate e uscite per oltre sette milioni di euro, un ritocchino al ribasso sull’Imu e diverse opere pubbliche in cantiere: sono i tratti distintivi principali del bilancio 2018 approvato dal consiglio comunale di Bolgare, che apre nuove scenari per l’amministrazione guidata da Luca Serughetti.

Il primo cittadino, con soddisfazione, sottolinea l’importanza di questo passaggio istituzionale evidenziando come “grazie alla solidità raggiunta in questi anni, si riuscirà a far fronte alle nostre scelte politiche”.

In primo piano il capitolo “tasse”, con la conferma dell’azzeramento della Tasi e del costo delle lampade votive, come per le annualità precedenti, e con la novità di un’ulteriore riduzione dell’Imu per le aree edificabili. 

“È la seconda volta in tre anni che lo facciamo – spiega il sindaco – Bolgare ha fatto una scelta diversa da quella che solitamente fanno le amministrazioni perchè abbiamo notato come qui il problema riguardasse soprattutto i proprietari di terreni edificabili di difficile vendita o che per scelta non vengono edificati e solo di minore impatto su chi possiede capannoni o seconde case. Quindi, invece dell’aliquota, abbiamo deciso di ridurre il valore minimo che il Comune assegna a quelle aree di un’ulteriore 8%: una scelta nell’interesse del cittadino e che per noi si traduce ogni anno in entrate minori di circa 50-60mila euro ma che siamo stati in grado di fare grazie all’oculata gestione del bilancio e delle risorse”.

Dalle imposte alle opere pubbliche, con il 2018 che si annuncia anno vivace e di grande fermento: “In particolare 237mila euro per il polo scolastico con il secondo lotto di ampliamento della scuola primaria (il primo vedrà l’inizio del cantiere a breve per 550.000 euro finanziati con il bilancio 2017), oltre ad una spesa stimata in 300mila euro per la sistemazione dei cortili e delle aree interne. Oltre al polo scolastico è previsto un investimento di 150mila euro per la sistemazione di via Italia e altre piccole opere di viabilità ciclopedonale. Prosegue anche l’aggiornamento dell’impianto di videosorveglianza, sono previste infatti altre sostituzioni e 2 lettori targa automatici per la verifica dei veicoli rubati, non assicurati, non revisionati o in transito i zona di divieto per i mezzi pesanti”.

Tra le pagine del bilancio rimane la realizzazione del centro civico didattico, interno al polo scolastico: opera però vincolata al finanziamento regionale ottenuto dal Comune del valore di 1 milione e 400mila euro a fondo perduto. 

“Altra buona notizia riguarda l’incentivo previsto per l’apertura di nuove attività commerciali di vicinato, con un fondo di 18.000 euro che sarà disponibile dopo l’approvazione del relativo regolamento – continua Serughetti – Infine ma non per importanza, non sono stati applicati tagli al settore sociale, all’istruzione e alla cultura che anzi, grazie anche ad alcuni sponsor, saranno implementate con ulteriori attività. Per quest’anno rimangono confermate le tante attività estive che storicamente caratterizzano Bolgare, come la rassegna ‘I sabato sera in piazza’, il ‘Cinema all’aperto’ nel cortile del palazzo comunale e le attività motorie al parco Nochetto. Un grande risultato frutto del lavoro di questi anni che ora ci consente ulteriori obiettivi”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.