BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Papu, che ti succede? Per tornare in Europa all’Atalanta serve il vero Gomez

L'argentino dopo i 16 gol e le magie della passata stagione quest'anno non sta trascinando i nerazzurri: nel 2018 ha realizzato un solo gol

Papu Gomez, ma che succede? Se lo stanno chiedendo tanti tifosi bergamaschi dopo avere visto le ultime gare del capitano nerazzurro.

Chi aveva seguito l’Atalanta lo scorso anno ricorderà benissimo le 16 reti segnate e le grandi prestazioni del fantasista argentino che hanno contribuito a quello storico quarto posto. E vedendo questo Papu, che nel 2018 è riuscito solo una volta a timbrare il cartellino dei marcatori (in Coppa Italia con il Napoli), in molti si stanno chiedendo dove sia finito il Gomez dell’anno scorso.

Crisi a cui l’allenatore Gian Piero Gasperini non ha dato grande importanza: “Periodo di flessione di Gomez? Abbiamo tutti fiducia in lui e io sono contento della sua stagione. Non deve subire nessuna pressione, è stato solamente sfortunato”, ha dichiarato dopo la sconfitta per 2-0 rimediata contro la Juventus, in cui il Papu è stato nuovamente autore di una prova non brillantissima.

Sta di fatto che ora Gomez non è al massimo della forma e qualche tifoso ritiene anche che debba stare in panchina per fare spazio ad altri elementi che, ora, potrebbero stare meglio.

Se n’è però accorto pure il ct della nazionale argentina Jorge Sampaoli, che ha deciso di non convocare il Papu per le due amichevoli da giocare in Europa, il 23 marzo contro l’Italia e il 27 contro la Spagna. Così anche il Mondiale per Gomez non è più così certo come sembrava invece qualche mese fa.

Se l’ Atalanta vuole arrivare anche quest’anno alla tanto ambita Europa servirà il miglior Papu, al più presto, quello che lo scorso anno ha fatto sognare ad occhi aperti i tifosi atalantini e trascinato i nerazzurri nella storia.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.