• Abbonati
Giornata nazionale contro i disturbi alimentari

Gloria Strabla e il mostro dell’anoressia: “Amatevi così come siete, magnifiche”

"Sono passati anni da quel terribile periodo, ad oggi dico grazie solo a me stessa, ai miei veri amici che mi hanno sostenuta, aiutata e fatto capire di esser speciale per quello che sono"

Gloria Strabla, 19 anni, mamma e influencer, si è fatta amare dai suoi 35,5 mila followers su Instagram per il racconto emozionante della sua vita da giovanissima mamma della piccola Sophia. In occasione della giornata internazionale contro i disturbi alimentari vuole lanciare un messaggio ai numerosi ragazzi e ragazze lettori di BGY raccontando anche della sua esperienza.

Ho scelto la mia vita ed ora non posso smettere di ringraziarmi.

Oggi è la giornata mondiale dei problemi alimentari, un tema davvero fragile e parecchio significativo per me.
Avrei tanto da raccontare ma forse è meglio che questi piccoli scalini rimangano per me, non tanto per paura solo perché ancor oggi sento tristezza in questo argomento.

Voglio darvi forza non tristezza, voglio ricordare solo i momenti belli, quelli sorridenti, la forza di volontà e l’impegno. Vorrei mandare un messaggio positivo, solo questo. Ragazze, ma anche ragazzi, non lasciatevi buttar giù da delle frasi sbagliate, non lasciatevi mai e poi mai farvi abbattere da chi pensa di esser più forte di voi, non lasciatevi prender gioco del vostro corpo, non lasciate che un “fai schifo” vi trapassi, no non ne vale la pena, lo fanno per gioco non per realtà, lo fanno per farsi vedere non perché tengono davvero a voi, dovete rispondere a tono perché anche se cambi avranno comunque da ridire, da mettere il punto dove non serve e ad aprire la bocca quando nessuno ha dato il permesso. Ragazze, è difficile, vi parlo con le lacrime agli occhi, una volta che sei dentro è difficile uscirne, dovete trovare la forza di dire io sono migliore, di uscire allo scoperto, di dire basta ancora prima di aver iniziato, di pensare al dopo non al prima, di circondarvi di persone che vi trasmettono allegria, di persone che hanno un cuore e vi amano per quello che siete.

Quando vi guardate allo specchio dovete amarvi, nei vostri difetti siete magnifiche, un giorno incontrerete la persona che vi amerà per quello che siete davvero non per quello che le voci dicono di voi, incontrerete quegli amici che vi apprezzano per i vostri difetti e forse troveranno qualità che nemmeno tu sapevi di avere. Prima di agire, pensateci, pensate a quanto la vita è bella, di quanto il mondo è vario, di quanto siete fortunate. Lasciate parlare di voi, lasciate che la vostra forza superi la loro.

Sono passati anni da quel terribile periodo, ad oggi dico grazie solo a me stessa, ai miei veri amici che mi hanno sostenuta, aiutata e fatto capire di esser speciale per quello che sono. Oggi, da mamma, ho paura, ho paura perché siamo in un mondo dove la forza del male è maggiore della forza del bene, siamo in un mondo dove non c’è educazione, dove insultare e parlar male è la regola del giorno, dove purtroppo veder soffrir qualcuno fa “figo”. Da mamma insegnerò a mia figlia i valori della vita, i valori che ognuno di noi ha, di parlare sempre, soprattutto quando c’è qualcosa che la farà cadere, di essere più forte di chi la vuole fragile, di piangere davanti ad una difficoltà ma di sorridere dopo 10 minuti. Deve piacere a se stessa e non farsi condizionare da nessuno.

RAGAZZE PARLATE, GUARDATEVI ALLO SPECCHIO ED AMATEVI, NON FATE VINCERE CHI VI VUOLE MALE. LA VITA È PREZIOSA NON BUTTATELA.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Gloria Strabla a BGY
L'intervista
Gloria Strabla, 19 anni, influencer e mamma, si racconta
anoressia
Bergamo
Anoressia e bulimia: al via lo sportello di consulenza per le scuole
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI