BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Omaggio a Morricone, storie e musica al femminile a favore dell’Istituto Negri

Storie e musica al femminile a favore della ricerca” è l’evento di raccolta fondi organizzato dall’Istituto Mario Negri in programma giovedì 15 marzo alle 20.30 al Cinema Conca Verde di Longuelo, Bergamo.

Storie e musica al femminile a favore della ricerca” è l’evento di raccolta fondi organizzato dall’Istituto Mario Negri in programma giovedì 15 marzo alle 20.30 al Cinema Conca Verde di Longuelo, Bergamo. L’Ensemble strumentale al femminile LE MUSE eseguirà le più famose colonne sonore composte dal grande Ennio Morricone, accompagnate sullo schermo dalle scene dei film da cui sono tratte.
Il ricavato della serata, tutta al femminile organizzata nel mese della donna, contribuirà a sostenere una linea di ricerca che si focalizza sulla differenza di genere, che può influire sulla diagnosi e sulla cura di molte malattie incluse le malattie renali e rare.

LE STORIE
Farà da preludio all’esibizione una chiacchierata con tre donne accomunate da un percorso professionale di rilievo, ma in ambiti diversi, nella danza, nell’impresa, nella ricerca. Moderate dal giornalista Max Pavan, interverranno Oriella Dorella, ballerina di danza classica di fama mondiale ed étoile del Teatro alla Scala negli anni ’80-’90, Cristina Bombassei, Amministratore esecutivo di Brembo Spa, Ariela Benigni, capo Dipartimento di Medicina Molecolare dell’Istituto Mario Negri di Bergamo. Tre donne che hanno fatto dell’impegno nel lavoro uno degli elementi cardine della loro vita, con grande successo ciascuna nel proprio ambito. Quali sono stati i traguardi più importanti, quali le difficoltà che hanno dovuto affrontare, quanto hanno dovuto impegnarsi in più rispetto ai loro colleghi maschi, quali sono i consigli che possono dare alle giovani donne che si avvicinano al mondo del lavoro. Questi alcuni dei temi che verranno affrontati nella breve chiacchierata iniziale.

LA MUSICA
L’Ensemble LE MUSE, formata da strumentiste cresciute artisticamente nei principali Conservatori del Nord Italia e all’interno dello storico gruppo Rondò Veneziano. Dopo esperienze di perfezionamento in numerose Accademie Musicali, LE MUSE hanno arricchito sul campo il loro bagaglio musicale lavorando per Enti Lirici quali il Carlo Felice di Genova, il Regio di Torino, la Fenice di Venezia. Il gruppo si è esibito nelle principali Sale da Concerto di tutto il mondo. Sono state scelte come rappresentanza dell’eccellenza musicale italiana in un concerto tenutosi presso il Padiglione Italia nel corso di EXPO MILANO 2015. Nel 2017, in occasione dell’esecuzione del Progetto Morricone eseguito a Rabat (Marocco), hanno ricevuto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana.

Il progetto di ricerca: studiare le donne per proteggere anche gli uomini
Il ricavato della serata contribuirà a sostenere una linea di ricerca che si focalizza sulla differenza di genere. È ormai noto che la differenza di genere può influire sulla diagnosi e sulla cura di molte malattie. I ricercatori del Mario Negri di Bergamo hanno documentato che per alcune malattie renali e rare, gli uomini si ammalano di più, sviluppano una malattia più severa e rispondono con meno efficacia ai trattamenti rispetto alle donne. Negli studi di genere che verranno effettuati al Mario Negri si approfondiranno le ragioni di questa differenza attraverso la valutazione genetica e dei meccanismi molecolari che possano spiegare perché le donne sono più protette. Questi studi consentiranno anche di trovare rimedi terapeutici che possano curare meglio anche i soggetti di sesso maschile.

Un grazie particolare agli Sponsor che hanno reso possibile la realizzazione di questa serata: Martinelli Ginetto spa, Guido Berlucchi & C. spa, Pavoni Italia spa, Bcc Bergamasca e Orobica.

locandina_Morricone (1)

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.