BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

De Roon e quella benda insanguinata, il simbolo di un’Atalanta che combatte

L'olandese nonostante una profonda ferita alla testa a Bologna ha continuato il match decidendo anche il risultato con uno splendido gol

Ci ha messo un po’ di tempo a entrare negli schemi e nei meccanismi di Gasperini, ma quando c’è riuscito Marten de Roon è tornato ad essere quello che era prima di lasciare l’Atalanta nel 2016: un trascinatore.

Domenica a Bologna è stato l’esempio, il simbolo di un’Atalanta che ha ancora tanta, tantissima voglia di combattere per tornare a vivere quel sogno chiamato Europa che quest’anno ci ha fatto passare, tutti insieme, sei mesi straordinari.

De Roon nel primo tempo del Dall’Ara si è scontrato in volo, di testa, col bolognese Dzemaili: lo svizzero ha perso subito molto sangue ed è stato portato in ospedale, sostituito da Nagy, mentre per il numero 15 atalantino è bastata una fasciatura per continuare il match.

Match che ha poi deciso lui stesso, con un bellissimo destro che ha fulminato Mirante a 7′ dalla fine e che ha regalato all’Atalanta tre punti fondamentali, preziosissimi per la corsa al settimo posto.

L’olandese ha lottato per gran parte della partita con la testa letteralmente rotta, con un taglio lungo e profondo che non è comunque riuscito a fermarlo. Anzi.

Al termine della gara a de Roon sono stati messi ben sei punti di sutura. Mica una passeggiata, per una persona qualunque. Non per l’olandesino, uno che quando c’è da combattere lo trovi sempre in prima fila.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.