Un professore di diritto lontano dai riflettori: Devis Dori, il grillino eletto alla Camera - BergamoNews
Zoom

Un professore di diritto lontano dai riflettori: Devis Dori, il grillino eletto alla Camera

Niente profili sui social, niente manifesti elettorali, amante della musica: chi è il secondo pentastellato bergamasco eletto alla Camera insieme alla trevigliese Termini

C’è anche Devis Dori nella lista dei bergamaschi che lo scorso 4 marzo sono stati eletti alla Camera dei deputati nelle liste del Movimento 5 Stelle.

Sarà lui il secondo rappresentante dei grillini orobici dopo la trevigliese Guia Termini.

Dori ha 38 anni, è un avvocato di Bergamo e docente di cittadinanza e Costituzione alla scuola Sacra Famiglia di Martinengo.

Ama la musica: è diplomato in pianoforte al Conservatorio, e per anni ha suonato l’organo durante le messe nella chiesa parrocchiale di Sabbio, frazione di Dalmine.

Due anni fa, nel 2016, è entrato a far parte del Movimento 5 Stelle: da allora, confermano i compagni del neo deputato di Ghisalba, è stato molto attivo sulla piattaforma Rousseau.

Non ama i riflettori, Dori. Lo confermano la sua campagna elettorale senza botti e la sua totale assenza sui social, dov’è impossibile da trovare.

Ma tra poco, assicurano dal gruppo di Ghisalba, anche Dori avrà una pagina Facebook tutta sua che gli permetterà di lavorare rimanendo a stretto contatto con il territorio della Bassa bergamasca che rappresenterà a Roma.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it