BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Duro colpo al mercato della droga: intercettati oltre 300 chili di hashish nella Bassa foto

Rintracciati e arrestati due corrieri ad Antegnate e Verdello che stavano trasportando lo stupefacente lungo la rotta Marocco-Spagna-Italia: sgominato un sodalizio criminale capeggiato da 5 soggetti di origine albanese e magrebina.

Duro colpo inflitto dal nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza di Bergamo allo spaccio in provincia: i militari hanno infatti concluso una complessa attività investigativa nei confronti di soggetti di etnia magrebina ed albanese, dediti al traffico di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti.

L’attività investigativa, coordinata dal sostituto procuratore della repubblica di Bergamo Fabio Pelosi, convenzionalmente denominata “tano”, lo pseudonimo con il quale è stato identificato il primo degli indagati da cui ha preso avvio l’intera operazione, è culminata nei giorni scorsi, con l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Bergamo Ciro Iacomino.

Il provvedimento di arresto ha colpito i vertici di un gruppo criminale, operante in provincia di Bergamo, capeggiato da cinque soggetti di origine albanese e magrebina ritenuti responsabili dell’importazione di oltre 300 chili di hashish, lungo la rotta Marocco-Spagna-Italia.

I finanzieri hanno ricostruito ruoli e responsabilità dei 5 promotori del sodalizio criminale e di ulteriori 14 soggetti, con incarichi di supporto logistico, anch’essi denunciati all’autorità giudiziaria.

Inoltre, nell’ambito di due distinte azioni di servizio, sono stati dapprima intercettati e sottoposti a sequestro 13 chili di hashish ad Antegnate e successivamente ulteriori 300 chili, sempre di hashish, a Verdello. Nel corso dei due interventi i militari hanno arrestato in flagranza di reato i 2 corrieri incaricati del trasporto dello stupefacente.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.