BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il lungo abbraccio di Firenze: in migliaia a Coverciano per Astori fotogallery

Il saluto al calciatore bergamasco morto tra sabato e domenica prima della partita con l'Udinese. Nella palestra del Centro tecnico è stata allestita la camera ardente che resterà aperta fino alle 22,30. Il club pubblica un video-tributo sulle note di Jovanotti. Batistuta: "Ora avremo due capitani: Antognoni e lui"

È tornato nella sua Firenze, Davide Astori. Un lungo, lunghissimo abbraccio quello riservato al capitano della Fiorentina, morto domenica 4 marzo a Udine a causa di un arresto cardiaco.

La salma è arrivata a Coverciano accompagnata da uno dei fratelli maggiori, Marco. Nella palestra del Centro tecnico è stata allestita la camera ardente, che dalle 16,30 resterà aperta fino alle 22,30.

Moltissima la gente che ha reso omaggio all'atleta 31enne, originario di San Giovanni Bianco: tra amici, tifosi e colleghi sono accorsi in migliaia.

A Coverciano si sono riuniti la compagna Francesca Fioretti, i genitori Renato e Giovanna e l'altro fratello, Bruno. Presente sia la dirigenza viola che la squadra guidata dal tecnico Stefano Pioli, che per l'occasione ha annullato la seduta d'allenamento pomeridiana.  Oltre ai compagni di spogliatoio, si sono visti anche i milanisti Abate e Montolivo, i granata Belotti, De Silvestri, Ljajic e il capitano della Roma Daniele De Rossi. Visibilmente commosso il presidente onorario della Fiorentina, Andrea Della Valle, che nel pomeriggio ha fatto tappa davanti al muro riempito di dediche, maglie e sciarpe allestito fuori dallo stadio Artemio Franchi. 

Il Patron Andrea Della Valle rende onore al tributo a Davide #Astori #Da13   Un post condiviso da ? ACF Fiorentina ? (@acffiorentina) in data:

Giovedì 8 marzo, alle 10, sono in programma i funerali alla Basilica di Santa Croce (sarebbero circa 10 mila le persone attese). Il feretro tornerà poi a San Pellegrino, paese nel quale Astori è cresciuto. Nel centro della media Valle Brembana è in programma una veglia alle 20,30 (leggi qui): "Per consentire a coloro che lo desiderano di portare il loro saluto a Davide, la chiesa parrocchiale rimarrà aperta nella giornata di giovedì 8 marzo fino alle 23 e riaprirà nella giornata di venerdì 9 marzo alle 7,30" si legge sulla pagina Facebook del Comune.

Tra le sorprese più gradite di giornata, la lettera dell'attaccante argentino Gabriel Omar Batistuta, che tramite l'Ansa ha diffuso il suo personale messaggio per la scomparsa dello sfortunato difensore: "Sono dall'altra parte del mondo, ma vorrei essere a Firenze per dare l'ultimo saluto a Davide, insieme alla mia gente - scrive Batistuta, 269 presenze e 168 gol in maglia Viola -. Ho sempre pensato che la storia viola avesse un solo capitano, il mio fraterno amico Giancarlo Antognoni. D'ora in poi ne avrà due, per sempre".

In queste ore, la società ha pubblicato sui suoi canali social l'ennesimo tributo: un video in cui sono state raccolte le immagini più belle di Astori in maglia viola. In sottofondo, la musica e le parole del cantautore Jovanotti: "I compagni hanno scelto una mia canzone per accompagnarlo, che ha a che fare con quel vuoto che rimane quando qualcuno ci lascia, ma soprattutto ha a che fare con l’importanza di ogni attimo di respiro che ci è concesso spartire con le persone che fanno un pezzo di strada con noi, in tutti i sensi - ha commentato l'artista -. Tutti siamo rimasti colpiti e senza parole di fronte a questa fatalità che ha ucciso un ragazzo che aveva l'aria di uno che conosciamo da sempre, la faccia di un compagno di scuola, di un fratello, di un campione con i piedi leggeri ma ben piantati a terra. Un abbraccio alla famiglia del Capitano e a tutti i suoi amici e agli sportivi".

Per sempre con noi Asto ❤️ #DA13 ?Note di @lorenzojova Un post condiviso da ? ACF Fiorentina ? (@acffiorentina) in data:

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.