"Chiamami col tuo nome", girato in Bergamasca, vince l'Oscar - BergamoNews
Il riconoscimento

“Chiamami col tuo nome”, girato in Bergamasca, vince l’Oscar

La statuetta d'oro torna in Italia grazie alla pellicola di Luca Guadagnino

Esulta l’Italia, esulta Bergamo: il premio Oscar per la miglior sceneggiatura non originale va a James Ivory per “Chiamami col tuo nome”, il film di Luca Guadagnino girato tra la campagna Cremasca e la Bergamasca.

Si tratta del primo Oscar per lo sceneggiatore 89enne.

Ivory – già vincitore ai Bafta nella stessa categoria – alla cerimonia di premiazione è arrivato sul palco col bastone e ha poggiato la statuetta sul pavimento, prima di ringraziare Guadagnino per la sua sensibilità.

Sulla camicia il ritratto del viso di uno degli attori del film: quello del 22enne Timothee Chalamet, il più giovane ad essere mai stato candidato come miglior attore negli ultimi 80 anni.

Oscar

“Che siamo omo o eterosessuali tutti siamo passati attraverso l’esperienza del primo amore”, ha detto Ivory.

Il film ha ottenuto in questa edizione quattro nomination: miglior film, canzone originale (Sufjan Stevens-Mistery of love), migliore sceneggiatura non originale e Timothée Chalame migliore attore.

Alla fine è arrivato un Oscar, proprio per la miglior sceneggiatura non originale.

leggi anche
  • L'iniziativa
    Benemerenze, Bergamo Pride propone Luca Guadagnino: “Ha dato lustro alla città”
    Luca Guadagnino
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it