BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giovani e politica: le leggi che vorrebbero vedere approvate dal nuovo Governo

Per cercare di dare una risposta abbiamo chiesto l'opinione di quattro ragazzi rappresentativi del mondo giovanile bergamasco in politica: Fabio Belotti, Niccolò Carretta, Alberto Ribolla, Andrea Tremaglia

Meno tre a domenica 4 marzo, al giorno in cui gli italiani saranno chiamati alle urne per esprimere la propria scelta alle elezioni politiche e regionali. Da lunedì tutto potrebbe cambiare? Forse. Magari, invece, tutto resterà come è, solo con nomi e personalità diverse al governo. Ma quale che sarà il risultato, il desiderio di un cambiamento c’è, ed è forte.

Ma quali sono le leggi che i giovani vorrebbero venissero approvate dal nuovo governo? Per cercare di dare una risposta abbiamo chiesto l’opinione di quattro ragazzi rappresentativi del mondo giovanile bergamasco in politica che già, grazie alle loro interviste attorno alla propria esperienza politica, hanno cercato di essere d’aiuto per i giovani che, tra indecisione e insoddisfazione, domenica 4 marzo andranno a votare: Fabio Belotti, Niccolò Carretta, Alberto Ribolla, Andrea Tremaglia. 

LEGGI QUI: Fabio Belotti: “Non basta delegare ai partiti, siate partecipi in prima persona” , Carretta: “Ho fiducia nei giovani, ma mi preoccupa la loro mancanza di memoria” , Ribolla: “Vogliamo che i giovani credano che in Italia ci sia ancora futuro” , Tremaglia: “Non votate, se non volete, ma interessatevi alla politica per poterla cambiare”

“Potrei ritenermi soddisfatto anche dopo aver visto soltanto queste tre leggi approvate, anche se le leggi da fare ce ne sarebbero davvero tante – ha dichiarato Belotti – Una vera legge contro il conflitto di interesse, contro la corruzione, certezza della pena per chi commette reati e magari aumentando le pene per i reati gravi. Riformare la legge Fornero, abbassando l’età pensionabile cosicché i giovani possano entrare più facilmente nel mondo del lavoro. Un reddito di cittadinanza per aiutare i cittadini in difficoltà, dandogli una mano economicamente e formandoli professionalmente in modo tale da garantirgli la possibilità di trovare un lavoro più facilmente.”

Altre priorità, invece, manifestate da Carretta: “Sono fondamentali l’approvazione di Ius Soli, introduzione di un mese di Servizio Civile per i giovani italiani o europei, parità di salario uomo e donna, piano strutturale di abbattimento delle emissioni e legalizzazione cannabis.”

Per Ribolla le leggi da approvare spaziano dall’autonomia regionale all’abolizione della Legge Fornero e alla Flat Tax fino ad arrivare al tema sicurezza, prevedendo espulsioni e accordi con paesi d’origine, e a quello dei cervelli in fuga, con l’approvazione di incentivi per il rientro delle eccellenze italiane.

Su altri aspetti, invece, si concentra Andrea Tremaglia trovando la legge da “sogno” in diversi aspetti: “Flat tax sul reddito incrementale, si può fare alla prima seduta del Consiglio dei ministri perché non richiede coperture, significa far pagare un’aliquota bassa (15) sul reddito dichiarato in più quest’anno rispetto all’anno scorso. Aiuterebbe gli investimenti e incentiverebbe l’emersione del nero. Aumento della copertura del congedo parentale dal 30 all’80% e pacchetto di misure per incentivare l’assunzione di lavoratrici giovani e neo-mamme. Infine, missione europea di pace in nord africa, creazione di hot spot sulle coste dei paesi africani del mediterraneo per bloccare la partenza degli scafisti.”

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.