BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gruppo di controllo del vicinato, Brembate Sopra presenta il progetto

Il prossimo 2 marzo presentazione del progetto alla Sala Civica del comune dell’Isola Bergamasca.

“Abbiamo deciso di organizzare questo evento trasversale per sensibilizzare i cittadini brembatesi in seguito ad alcuni fatti che sono avvenuti nel nostro paese”. Con queste parole Danilo Albani Rocchetti, consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle a Brembate Sopra, ha presentato l’incontro rivolto alla cittadinanza riguardante la presentazione del nuovo progetto di controllo del vicinato, promosso dal gruppo consiliare “Brembate Sopra a 5 Stelle”.

L’evento, in programma venerdì 2 marzo alle 20.45 nella sala consiliare del comune dell’Isola Bergamasca, vedrà la presenza di Roberto Vezzoli e Annalisa Garfi, coordinatori del gruppo di controllo del vicinato di Fontanella, i quali racconteranno la propria esperienza: “Già quando nella scorsa primavera ero candidato sindaco, avevo messo al primo posto il tema sicurezza fra i punti cardini del mio programma, ma, di fronte ad una mia mancata elezioni ho sperato che la nuova amministrazione si adoperasse al riguardo in questo campo – spiega Albani Rocchetti –. In questi mesi di amministrazione, la giunta in carica ha attuato l’attivazione di alcune telecamere, ma ciò non è bastato per prevenire fenomeni di furti e rapine, avvenuti negli ultimi tempi in particolare nei quartieri Fiori e Poeti, e per questo motivo abbiamo deciso di intervenire e proporre un gruppo di controllo del vicinato”.

All’interno dell’incontro verrà presentato il progetto di controllo del vicinato, il quale consiste nella divisione del territorio brembatese in quartieri seguiti da alcuni rappresentanti ed in collegamento con le forze dell’ordine: “Il territorio del nostro comune verrà diviso in gruppi di quartieri, all’interno dei quali verranno raccolti i numeri di telefono degli abitanti messi in contatto fra loro da gruppi Whatsapp dove quest’ultimi, seguendo regole rigide, potranno segnalare eventuali casi sospetti limitandosi a ciò che vedono dalla propria proprietà, per evitare eventuali pericoli”.

Come anticipato le segnalazioni verranno trasmesse alle forze dell’ordine, le quali interverranno secondo le necessità, come conclude Danilo Albani Rocchetti:Le segnalazioni verranno raccolte da un unico referente in contatto con il sindaco e le forze dell’ordine alle quali verranno girate le segnalazioni. Speriamo che la proposta venga avvallata dalla giunta comunale”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.