BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sofia torna a casa, l’accoglienza delle Fiamme Gialle, l’abbraccio dei genitori e dell’adorata Belle fotogallery

Calorosa accoglienza da parte delle Fiamme Gialle all’aeroporto di Milano Malpensa per Sofia Goggia, atterrata venerdì sera 23 febbraio, dopo i fasti dell’Olimpiade coreana, con volo proveniente da Parigi.

Calorosa accoglienza da parte delle Fiamme Gialle all’aeroporto di Milano Malpensa per Sofia Goggia, atterrata venerdì sera 23 febbraio, dopo i fasti dell’Olimpiade coreana, con volo proveniente da Parigi.

Ad attenderla i colleghi dello scalo aeroportuale guidati dal Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Varese, Colonnello Francesco Vitale, e alcuni colleghi del Gruppo Sciatori “Fiamme Gialle” di Predazzo, che hanno trasmesso alla neo campionessa olimpica tutto il loro affetto e l’orgoglio della comune appartenenza al Corpo. In aeroporto Sofia ha trovato ad accoglierla anche i genitori, Ezio e Giuliana, il fratello Tommaso e il suo adorato cane Belle.

Il Colonnello Vitale ha omaggiato Sofia di un mazzo di fiori, e le ha rinnovato, a nome del Generale di Corpo d’Armata Giorgio Toschi, Comandante Generale della Guardia di Finanza, e di tutti i colleghi delle Fiamme Gialle, le congratulazioni per la storica impresa. I Finanzieri in servizio all’aeroporto hanno voluto inoltre festeggiare Sofia con una splendida torta, sulla quale campeggiava la scritta “A Sofia, le tue Fiamme Gialle”, a sormontare l’immagine della campionessa avvolta nel tricolore al termine della discesa vittoriosa.

Sotto la foto il motto della Guardia di Finanza “Nec recisa recedit”, più volte evocato e fatto suo da Sofia nel recente passato, a sottolineare la sua grinta e voglia di non mollare e risollevarsi dopo i numerosi infortuni. La fuoriclasse bergamasca, attesa da molti rappresentanti della stampa, è rimasta piacevolmente sorpresa e commossa per l’accoglienza e per le manifestazioni d’affetto ricevute.

Riconosciuta dai passeggeri in transito nello scalo lombardo, non si è sottratta ai selfie e alle foto ricordo.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.