Lobati, manifesti vandalizzati: "Grazie ai simpaticoni, mi sono fatto una risata" - BergamoNews
Il caso

Lobati, manifesti vandalizzati: “Grazie ai simpaticoni, mi sono fatto una risata”

Il candidato consigliere regionale di Forza Italia e sindaco di Lenna prende con filosofia e una grande dose di ironia l'opera di ignoti su alcuni manifesti elettorali a Ponteranica: "Come fai a prendertela con i simpaticoni che han fatto questo?".

Vedere un manifesto elettorale strappato o pasticciato, lungo le strade, non è, purtroppo, cosa rara: in pochi, però, hanno la capacità di prendere il pur fastidioso atto vandalico con il giusto spirito, magari facendo anche dell’autoironia.

Tra questi c’è sicuramente Jonathan Lobati, sindaco di Lenna e candidato di Forza Italia in Regione Lombardia a sostegno di Attilio Fontana: transitando da Ponteranica, nella mattinata di venerdì 23 febbraio ha notato due manifesti della sua campagna con degli scarabocchi sul viso e con nome e slogan storpiati. 

“Ci si può lamentare per i manifesti strappati, per quelli ricoperti ma come fai a prendertela con i simpaticoni che han fatto questo – ha scritto Lobati su Facebook -. Ringrazio davvero per la risata di gusto che mi avete regalato. Lo spirito del Bergamasco Doc è stato capito #votalobati #bergamascodoc #forzaitaliabergamo #elezioni2018 #cotecchino #territorio #ironia”.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it