BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Al mercato è tempo di agretti: una ricetta fresca che sa di primavera

Sono gli agretti il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Disponibili in abbondanti quantitativi, per la propria spesa dal fruttivendolo o dall’ambulante di fiducia si possono trovare a un ottimo rapporto tra qualità e prezzo.

Ortaggio di stagione, vantano diverse proprietà per la salute e il benessere dell’organismo. Innanzitutto, sono una buona fonte di fibre, sali minerali, come potassio, calcio, ferro e magnesio, ma non mancano di vitamine (A, C e B3).

Grazie alla loro composizione hanno una funzione rimineralizzante, rinfrescante e leggermente tonificante. Inoltre, sono alleati per la diuresi e la regolarità intestinale, e possono addirittura risultare lievemente lassativi.

Ma non è tutto: svolgono un’azione purificatrice, facilitano l’eliminazione delle scorie e contribuiscono a depurare il sangue da colesterolo e trigliceridi.

Poveri di calorie e caratterizzati dal sapore tendenzialmente acre, in cucina possono essere consumati in diverse modalità. Sono ottimi lessati e serviti in insalata, saltati in padella con burro e aglio e cosparsi di formaggio grattugiato. In alternativa, unendoli alle uova e facendoli cuocere possono diventare una gustosa frittata. Ancora, è possibile adoperarli per preparare freschi primi piatti (pastasciutta e risotto), per accompagnare carni bianche e pesce oppure per il ripieno di appetitose torte salate abbinandoli ai più svariati ingredienti dando sfogo alla propria fantasia.

Un consiglio: dato che tendono a scurire molto dopo la lessatura, è utile immergerli subito in una vaschetta con ghiaccio, tamponando leggermente con carta da cucina prima di condire.

Al momento dell’acquisto, è preferibile scegliere quelli color verde brillante, con il fusto turgido d’acqua, sottile e senza macchie.

Prima di usarli, bisogna pulirli eliminando con un coltellino le radichette alla base, la parte terminale dei gambi più dura e le eventuali parti gialle, dopodiché è utile lavarli più volte in acqua fredda corrente.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo si nota che, complice un aumento dei quantitativi disponibili, ma anche un leggero ridimensionamento delle richieste, le quotazioni, decisamente sostenute, rilevate la scorsa settimana per le fragole, ora risultano in lieve diminuzione. La qualità del prodotto è già molto buona soprattutto per le varietà provenienti dalla regione Basilicata.

Sono stabili i prezzi degli agrumi ed è sempre decisamente buona la qualità delle arance di varietà Tarocco per la quale alcune particolari partite, minuziosamente selezionate in campagna, esprimono un livello qualitativo di assoluta eccellenza, piccole quote di mercato che si accaparrano solo i fruttivendoli più esperti, disposti anche a spendere di più pur di riuscir ad offrire alla loro clientela un prodotto che per qualità si distingue dalla massa.

Risultano ormai assestate da tempo le quotazioni delle differenti varietà di mele, pere e del kiwi nazionale: per le pere, ad esclusione della varietà Decana, si rilevano prezzi in linea a quelli della scorsa stagione, mentre per mele e kiwi il forte calo produttivo riscontrato sui principali areali di provenienza ha negativamente influito sulla determina dei valori di mercato che, sin dall’inizio della stagione, risultano decisamente superiori a quelli delle annate passate.

Nel comparto orticolo si rileva una prima timida comparsa di asparagi verdi nazionali per ora esclusivamente provenienti dalla Sicilia, il prodotto è decisamente valido, freschissimo e ben selezionato per pezzatura e i prezzi come per tutte le “primizie” risultano piuttosto sostenuti.

Tra le verdure che, con un anticipando di qualche settimana, annunciano il cambio di stagione, si rileva la disponibilità di piselli e fave fresche e, com’è ovvio che sia, in questo periodo, gli areali produttivi in grado di offrire queste specie sono posti nel sud dell’Italia.

Dopo un lungo periodo di letargo commerciale, dettato da grandi disponibilità di merce, il mercato dei carciofi pare lentamente risvegliarsi permettendo, per ora solo in alcuni casi, addirittura un lieve rialzo dei prezzi.

Intanto, si annota ancora qualche piccolo aumento delle quotazioni delle melanzane e dei cavolfiori bianchi, mentre rimangono stabili entro i valori piuttosto alti rilevati la scorsa settimana i cetrioli verdi. Risultano stazionari e inferiori alla media del periodo, invece, i prezzi dei cavoli broccoletti verdi e dei finocchi.

Per concludere, sono sottotono anche i valori di mercato dei radicchi rossi compreso quelle del rinomato radicchio tardivo veneto.

La ricetta della settimana a cura delle nostre Amichesciroppate

Spaghetti primavera

agretti

Ingredienti per 4 persone

1 mazzo di agretti
360 g. di spaghetti
10/12 noci sgusciate
Olio evo q.b.
15 pomodrini
3 filetti di acciuga sott’olio

Procedimento

Pulite gli agretti, eliminate le radici e sciacquateli bene sotto l’acqua corrente, fateli bollire in acqua per 7 minuti, scolateli e frullateli con olio e noci.
In un tegame scaldate un filo d’olio con le acciughe e i pomodorini.
Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata.
Scolate la pasta e fatela saltare nel tegame con i pomodorini, aggiungete il pesto di agretti ed il piatto è fatto.
Che primavera sia….. mmmmm fuori quasi nevica, ma cosa importa se il sole lo hai denro.
Buon weekend bellezze

[603444]

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.