BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Verso Atalanta-Borussia, Gasp: “Ce la giochiamo. Chance? 51 a 49 per loro”

Il tecnico nerazzurro concentratissimo sull'obiettivo: "Partita da interpretare e preparare al meglio. Loro hanno due risultati su tre, noi il fattore che campo che incide".

Giornata di vigilia, la più importante di sempre per l’Atalanta. Giovedì alle 21:05 la sfida di ritorno con il Borussia Dortmund, serve rimontare il 3-2 dell’andata per poter accedere agli ottavi di finale. Si può fare: questa la parola d’ordine, basterà vincere con un gol di scarto (1-0 o 2-1) per la qualificazione e Bergamo ci crede. Eccome se ci crede.

Nella consueta conferenza stampa ha parlato Gian Piero Gasperini: “È un appuntamento importante per la società, per noi è motivo di orgoglio. Resta una partita di calcio che va interpretata e preparata al meglio, intorno a noi ci sono entusiasmo e attesa, ma dobbiamo utilizzare le nostre energie sui novanta minuti”. Poi sulle indicazioni scaturite dall’andata: “È stato utile, perché ci sono stati movimenti favorevoli a noi e poi a loro. Domani ci conosceremo meglio e in questa settimana entrambi abbiamo cercato delle soluzioni alternative”.

Ma cosa rappresenta la partita di domani per l’Atalanta? Lo spiega l’allenatore nerazzurro: “È importante pensare al campo, tutto il resto conta per la società e i tifosi, ma la nostra attenzione è sugli avversari e su noi stessi”. Il pericolo numero uno sarà ancora una volta Batsuhayi: “Ci sarà un trattamento speciale per lui, ma lo immagino anche su Ilicic. La forza del Dortmund è nella fase offensiva dove sono molto bravi. Dovremo giocare con qualche errore in meno rispetto a settimana scorsa, perché loro li hanno sempre sfruttati”.

Sul poco turnover attuato dai tedeschi in campionato, invece: “Non credo possa influire, magari può aver inciso aver giocato un giorno prima. La gara da dentro o fuori? Sarà sicuramente diverso dal ritorno con il Lione, perché eravamo già qualificati. Possiamo giocarci le nostre chance, giocheremo sicuramente al meglio delle nostre possibilità”. Una percentuale di passaggio del turno: “Loro hanno due risultati, noi il fattore campo che incide. Cinquantuno a quarantanove, per loro”.

Un Gasp sicuramente emozionato: “Può essere un punto alto della mia carriera se dovessimo vincere, sarebbe un grande successo per tutti. Tifosi, società, squadra. Non era previsto, ma siamo qui con le nostre forze. Non sarà facile, ma faremo di tutto per passare. Il nostro atteggiamento di Dortmund è stato ottimo, con due gol e situazioni importanti in uno stadio complicato e per noi inusuale. È fondamentale mantenere la concentrazione solo ed esclusivamente sui novanta minuti”.

Con Gasperini anche Rafael Toloi, protagonista di un errore decisivo nella partita d’andata: “Non vedo la gara di domani come una rivincita. Abbiamo la possibilità di far qualcosa di grande, stiamo lavorando bene e siamo pronti a scendere in campo. Raggiungere l’Europa con l’Atalanta è stato bello, siamo riusciti a passare bene il girone e l’andata con il Borussia non è andata così male. È tutto aperto, abbiamo la possibilità di andare avanti e questo è il nostro obiettivo”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.