Il caso

No Parking Fara e il Consiglio interrotto, si valuta un’inchiesta: filmati al vaglio

"Non è stata ancora fatta alcuna comunicazione in Procura - precisa il vice comandante della Polizia Locale, Antonio Bettoni -. Ci siamo presi i tempi tecnici per valutare se esistono o meno gli estremi"

Dopo la protesta del comitato “No Parking Fara” e l’interruzione del Consiglio Comunale, ora la Polizia Locale del Comune di Bergamo valuta la possibilità di un’inchiesta per interruzione di pubblico servizio.

 

“Non è stata ancora fatta alcuna comunicazione in Procura – precisa il vice comandante Antonio Bettoni -. Essendo una questione molto delicata, ci siamo presi i tempi tecnici per valutare se ci siano o meno gli estremi per intraprendere un’azione di questo genere, e se esistono delle sentenze per comprendere se questo comportamento ravvisi o meno qualche tipo di reato. Nel frattempo, stiamo visionando i filmati in nostro possesso”.

Nel mirino dei manifestanti sono finiti gli esponenti della Giunta comunale presenti in aula. Fra i più contestati il sindaco Giorgio Gori, contro il quale sono stati esposti alcuni striscioni per chiedere ulteriori risposte sullo spinoso tema del parcheggio e il blocco del cantiere alla Fara. Tra di loro anche sostenitori del Movimento Cinque Stelle e Potere al Popolo.

no parking fara
Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI