BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Londra, trovata opera persa di Donizetti: “L’angelo di Nisida” presto in scena

A rivelarlo è l'Observer che spiega come la partitura sia stata ritrovata e ricomposta da una musicologa calabrese.

Più informazioni su

A 180 dalla sua composizione, un’opera persa di Gaetano Donizetti, «L’Ange de Nisida» («L’angelo di Nisida» del 27 dicembre 1839), di cui si conosceva l’esistenza ma non si trovava più la partitura, avrà la sua prima a Londra al celebre teatro `Covent Garden´, eseguita dall’ensemble `Opera Rara´ insieme alla Royal Opera House.

È quanto riferisce l‘Observer.

Nel corso della storia si erano perse le tracce della musica dell’opera ma non del libretto che in realtà venne riutilizzato in gran parte da Donizetti nel settembre 1840 sotto il nome di “La favorita”.

La trascrizione del libretto de L’ange è conservata presso la biblioteca della Fondazione Donizetti di Bergamo, ed è stata stampata in un numero della rivista in lingua italiana per la Donizetti Society del 2002. Doninzetti l’aveva composta per il teatro parigino `The’atre de la Renaissanc´ ma la compagnia nel 1840 fallì e non venne mai messa in scena.

L’Observer scrive che la partitura è stata ritrovata e ricomposta in un lavoro durato 8 anni da una musicologa calabrese, Candida Mantica, che ha un dottorato presso la britannica Southampton University, ed ora lavora nell’ateneo irlandese Maynooth University. Mantica, scrive il domenicale, ha trovate alcune pagine dei fogli manoscritti alla Bibliothe’que Nationale di Parigi ma sparpagliati in 18 contenitori e senza alcun ordine: “Sono stata in grado di identificare circa 470 pagine scritte a mano (dal compositore) grazie alla copia di una bozza del libretto (quella di Bergamo, ndr), che mi ha consentito di stabilire l’ordine corretto”, ha dichiarato.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.