Finalmente Petagna! L'attaccante si sblocca dopo quasi 5 mesi a digiuno - BergamoNews
Le pagelle

Finalmente Petagna! L’attaccante si sblocca dopo quasi 5 mesi a digiuno

Gollini 6: Non impeccabile sul gol di Badelj. Poi non corre rischi.

Mancini 5,5: A destra lo vedo adattato. Anche nella prestazione.

Hateboer S.V.: Dal 75’.
Caldara 7: Mascherato, poi capisce che il carnevale è finito. Toglie la maschera e per Simeone la festa finisce.

Palomino 6,5: Un guerriero. Soffre in avvio di gara, poi non sbaglia un colpo. Ma non pretendiamo sempre il passaggio gentile.

Castagne 6,5: Deve vedersela con Chiesa che lo infastidisce non poco. Non rinuncia a spingere. Attento nella fase difensiva sfiora il gol al quarto d’ora del secondo tempo.

De Roon 6,5: Cuce e corre. E non molla mai.

Freuler 6: Gara a recuperare palloni. Concorre a distrarsi su Badelj che trova una autostrada.

Gosens 6: Teme Gil Dias. Vince il duello al punto che convince Pioli a toglierlo.

Cristante 6: Assaltatore senza gloria. Non trova il tempo giusto per le conclusioni che tenta.

Ilicic 6,5: Dal 70′. Acclamato come un re. Cerca il colpo decisivo che non trova. Con il suo ingresso la Fiorentina difende solo. Ma non riesce a cambiare la partita.

Petagna 6,5: La tribuna mormora, lui vorrebbe ma proprio non c’è. Fino al gol. Poi risponde da bomber nell’unica occasione che gli capita.

Haas S.V.: Dall’81’.

Gomez: 5,5: Al 38′ buca il tap-in su assist di Cristante, poi ritorna uomo assist per Petagna. Ma il Papu che il pubblico vorrebbe è un altro.

Gasperini 6,5: Squadra svagata e difesa tremebonda all’inizio. Ma il turn over che attua è quasi obbligato con il Borussia in testa. Il risultato è da accettare e nel finale è solo l’Atalanta che ha intensità e voglia di vincere.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it