A pyeongchang

Anche il Super G è amaro per Sofia Goggia, è undicesima: oro pazzesco a Ledecka

La 25enne di Astino parte fortissima ma perde l'equilibrio su un salto e compromette la sua gara: Schnarf la migliore delle azzurre, vince a sorpresa l'atleta ceca.

Doveva essere lo scontro fra Sofia Goggia e Lindsey Vonn nel super gigante femminile disputatosi nella notte di sabato 17 febbraio a Pyeongchang, invece non è stato così.

Sofia ha portato a termine una gara posticipata di un’ora a causa della vento all’undicesimo posto a 54 centesimi dalla vincitrice, gettando la possibilità di una medaglia poco dopo la metà della gara.

La pista, con tratti molto tecnici e quindi favorevoli per la nostra atleta, ha visto la finanziera di Astino andare bene nella parte di scorrevolezza, ma un’uscita da una curva larga le ha fatto perdere tutto il vantaggio, non guadagnando nella parte finale.

A vincere è stata la ceca Ester Ledecka, che azzecca letteralmente la gara della vita con il pettorale 26, e beffa per un solo centesimo Anna VeithTina Weirather quando ormai podio e medaglie sembravano già decisi.

Grave errore per la favorita della vigilia Lindsey Vonn, che sbaglia l’ultima curva e finisce larga, perdendo molta velocità a pochi metri sul traguardo ed uscendo dalla lotta per le medaglie.

Beffa per l’Italia, con Johanna Schnarf che chiude al quinto posto, e Federica Brignone, sesta, che si è trovata davanti sino al tratto finale, mentre fuori dalla top ten per Nadia Fanchini.

La sfida fra Sofia Goggia e Lindsey Vonn si rinnoverà a mercoledì 21 alle ore 3, quando la venticinquenne orobica dovrebbe chiudere i suoi Giochi Olimpici nella gara a lei più congeniale, la discesa libera, sperando di ottenere il risultato tanto atteso.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI