BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Avevano venduto droga a madre e figlia: spacciatori arrestati dopo un inseguimento

I carabinieri hanno assistito allo scambio di stupefacente e poi hanno inseguito i due da Cortenuova a Treviglio.

Nella giornata di giovedì 15 febbraio i Carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno arrestato in flagranza di reato due marocchini clandestini sul territorio nazionale, rispettivamente di 24 e 25 anni, già noti alle forze dell’ordine, colpiti tra l’altro da ordine di espulsione.

I due sono stati catturati dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Treviglio insieme ai militari del Comando di Martinengo dopo aver ingaggiato un prolungato inseguimento terminato in via Beato Angelico a Treviglio.

Il tutto è nato da un acquisto di cocaina ed eroina effettuato da una ragazza di 20 anni della provincia di Brescia, da anni con problemi di tossicodipendenza, accompagnata nella circostanza dalla madre. Dopo aver assistito allo spaccio in diretta, gli investigatori dell’Arma che, da giorni stavano monitorando i due magrebini dediti allo spaccio di droga “su piazza”, il tutto in prevalenza nella zona acciaierie di Cortenuova, li hanno pedinati ed infine fermati a Treviglio, dopo un prolungato inseguimento “da film”, prima in auto e poi anche a piedi. Una volta arrestati e perquisiti, addosso ai due i Carabinieri hanno rinvenuto denaro contante per diverse migliaia di euro, per lo più in banconote di piccolo taglio, ma anche tante monete.

arresto droga

Madre e figlia sono state quindi ascoltate in Caserma a Treviglio dai militari, confermando così quanto precedentemente accertato dai Carabinieri. Sequestrate quindi le dosi di cocaina ed eroina recuperate con l’operazione antidroga in questione, del peso complessivo di alcuni grammi. Le attività sono state eseguite altresì anche mediante l’ausilio dell’unità cinofila antidroga “Trevi” della Polizia Locale di Treviglio.

Su disposizione del PM di turno, i due arrestati sono stati quindi ristretti presso le camere di sicurezza della Compagnia di Treviglio, in attesa dell’udienza di convalida, con il rito per direttissima, previsto per la mattinata odierna in Tribunale a Bergamo.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.