BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’arte contemporanea è Arte? Risponde il critico Bonami

A Natale mi sono fatta un regalo bellissimo, il libro di Francesco Bonami “Lo potevo fare anch’io” e dopo averlo letto, sono sempre più convinta dell’importanza dell’Arte nella vita dei nostri bambini.

Lo scorso Natale mi sono fatta un regalo bellissimo, il libro di Francesco Bonami “Lo potevo fare anch’io” e dopo averlo letto, sono sempre più convinta dell’importanza dell’Arte nella vita dei nostri bambini. Leggendo questo saggio ho apprezzato la scrittura di Bonami, il suo modo elegante ed allo stesso tempo semplice di spiegare a noi profani perché l’Arte Contemporanea sia da considerarsi davvero un’Arte, non sempre facile da capire, magari da criticare, ma pur sempre Arte.

Dedico questo mio pezzo direttamente ai genitori, perché è bene informarsi prima di raccontare ai nostri bambini qualcosa, questo libro è un ottimo mezzo di supporto per arrivare a comprendere certe metodologie dell’Arte Contemporanea anche se non ci piace, dobbiamo osservarla e poi eventualmente disprezzarla, ma con cognizione di causa. Solo così potremo dire ai bambini questo mi piace perché… oppure, questo non mi piace perché…. Ciò implica comunque l’andare a visitare mostre, musei, gallerie insieme ai piccoli di famiglia, un ottimo modo per trascorrere del tempo di qualità con loro.

Bonami è un grande ed apprezzato critico, un curatore di musei, un organizzatore di mostre, uno scrittore, un uomo colto ed intelligente. Leggere questo libro è piacevole sia che siamo appassionati d’Arte o meno. Nella premessa dello scrittore, anzi, si capisce che le sue parole sono rivolte a chi non ama molto l’Arte Contemporanea o addirittura a chi proprio la detesta.

bonami

Poi c’è chi parte già in favore, come me, dell’Arte e che capitolo dopo capitolo, rimango stupita dalla bravura delle descrizioni di Bonami, ma soprattutto sono catturata dalle storie di tanti artisti, tutti famosi e tutti di successo, di diverse epoche, con visioni differenti e tecniche alternative. La maggior parte di questi personaggi li conoscevo, ma alcuni sono stati una scoperta, in particolare Gerard Richter, di cui avevo sentito parlare, ma non mi ero mai interessata ai suoi lavori fino ad ora. Curiosamente ho cercato in Internet le sue opere: ma che belle! Evidentemente sono tele astratte, ma lui usava la spatola per togliere e dirigere il colore a suo piacimento, una novità che porta la tempera a creazioni differenti dal solito e davvero stupende.

E per i pochi che non conoscono Maurizio Cattelan, Francesco Bonami parla anche di lui, del nostro artista più quotato nel mondo e per certi versi tra i meno apprezzati dagli Italiani. Non so perché, ma spesso ci capita di non essere particolarmente patriottici con i talenti nazionali, io per prima non sono molto interessata al lavoro di Cattelan, ma sono orgogliosa di ciò che rappresenta nel resto del mondo, un artista acclamato ed Italiano, a volte deve bastare!

Comunque dopo aver letto le pagine che riguardano questo artista, un pochino mi sono ricreduta e ringrazio Bonami per avermi fatto cambiare idea.

Non cito certo tutti i nomi degli artisti trattati nel saggio, spero solo di aver coinvolto qualcuno, nel voler approfondire, attraverso un buon libro, alcune tematiche sull’Arte Contemporanea.
Mi rendo conto di aver esulato un pochino il mio compito di descrivere le emozioni dei bambini di fronte all’Arte, ma ripeto, adulti consapevoli in materia, potranno certamente essere migliori insegnanti.

(Nell’immagine di copertina un’opera di Gerard Richter, qui sopra Francesco Bonami)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.