Quantcast
Gasperini da Dortmund: "Essere qua, un premio per l'Atalanta e per i suoi tifosi" - BergamoNews
La conferenza

Gasperini da Dortmund: “Essere qua, un premio per l’Atalanta e per i suoi tifosi”

Il tecnico piemontese alla vigilia del match del Signal Iduna Park: "Non firmo per nessun risultato, scenderemo in campo per gratificare al massimo chi ci ha seguiti da Bergamo fino a qui"

“Questa partita per noi rappresenta un premio. Ma non solo: questo sedicesimo di finale deve anche essere un punto di partenza per l’Atalanta”. Gian Piero Gasperini suona la carica in vista del match d’andata dei sedicesimi di finale di Europa League.

La sua Atalanta giovedì sera sarà di scena al Signal Iduna Park per un match storico, e il tecnico piemontese non fa nulla per nascondere la grande emozione di aver portato il club bergamasco a un traguardo quasi inimmaginabile fino a poco tempo fa.

Questo, però, non vuol dire partire battuti, anche se di fronte i nerazzurri si troveranno un Borussia tornato in salute dopo un avvio di stagione pessimo: “Al Borussia è tornato quell’entusiasmo che forse mancava qualche settimana fa – ha spiegato Gasperini -. Che giocatore gli toglierei? Non saprei, sono così tanti quelli forti che uno solo non lo trovo. Lascio scegliere a voi”.

“Loro favoriti? Lo dicono i numeri, lo dice la storia. Però il verdetto lo darà il campo. Per ridurre il gap serviranno soprattutto testa, personalità e carattere”.

“Gomez e Caldara stanno bene, li ho convocati perché sono in condizione di giocare. Saranno della partita? Non ho ancora deciso”.

“Il Borussia è una squadra che mi piace molto, gioca un calcio offensivo come piace a me. Lo stadio potrà fare la differenza? Non credo, l’importante sarà mettere a fuoco l’obiettivo, giocare attenti e concentrati come siamo abituati a fare. E non dimentichiamo i 5mila in arrivo da Bergamo: l’entusiasmo che ci circonda è incredibile, eccezionale”.

“Per quale risultato firmerei? Per nessuno: scenderemo in campo per gratificare al massimo chi ci ha seguito da Bergamo fino a qui”.

“Il sorteggio? Ovviamente non è stato dei migliori per noi, ma non c’è gloria senza pericolo, dicono. Quindi siamo comunque contenti di essere qui, di giocarci questa partita. Sarà un momento di valutazione anche per noi stessi, vedremo fino a dove saremo in grado di confrontarci. L’amichevole della scorsa estate significava gran poco”.

Gasperini Freuler

In conferenza stampa con mister Gasperini c’era anche Remo Freuler: “E’ vero, sono sempre stato un grande tifoso del Borussia – ha ammesso il centrocampista -, ma ora siamo qua per portare in alto i colori dell’Atalanta”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI