BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

San Valentino da single: una tortura che si ripete ogni anno

San Valentino è soltanto un colpo al cuore, una giornata che il destino pare aver creato appositamente per tormentare i single

Più informazioni su

Cari amici single, se credete che da San Valentino si possa scampare, vi state sbagliando di grosso: a San Valentino non esiste soluzione, dovete subirvelo e soffrire in silenzio dentro di voi.

Non crediate a tutti coloro che provano a darvi dei suggerimenti per superare il trauma, tutte queste non sono altro che illusioni che vi faranno stare solo peggio. San Valentino è soltanto un colpo al cuore, una giornata che il destino pare aver creato appositamente per tormentare chi è solo accompagnato da tutta la sua sdolcinatezza che infierisce in una piaga aperta e rimarrà spalancata per chissà quanto tempo, magari anche per l’eternità; e di fronte a ciò l’unica cosa che possiate fare è nascondere la testa sotto la sabbia e uscire il 16 febbraio, quando tutto sarà finito in attesa del prossimo anno.

Quindi, da zitello incallito, l’unico consiglio che vi posso dare è rifugiarvi, a partire dal 7 febbraio (visto che la campagna “valentiniana” inizia in anticipo”), per una decina di giorni in un luogo fuori dal mondo, ove non siano presenti collegamenti con la società esterna, ed in particolare con la persona che voi amate. Utilizzare social network, spiare cosa sta facendo la persona desiderate oppure sperare in un’ insperata rottura vi farebbe soltanto del male quindi, se avete possibilità di scelta, avvertite amici e parenti e per qualche giorno sparite.

Detto ciò, in conclusione ricordiamo che San Valentino non sarà la fine della vostra vita e che, per quanto si debba subire questo “strazio” annuale, tutto ciò dura il tempo di 24 ore.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.