BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calcolatrice grafica alla maturità? Gli studenti dell’Einaudi ne insegnano l’uso

Gli studenti del terzo anno dell’Istituto hanno proposto e tenuto un breve corso per avvicinare i loro compagni delle classi IV e V dei Licei Scientifici bergamaschi (ma non solo) all’uso delle calcolatrici grafiche

Grazie ad un’ordinanza del Ministero dell’Istruzione, a partire dal 4 maggio 2017 tutti gli studenti dei Licei Scientifici possono utilizzare le calcolatrici grafiche durante la seconda prova dell’Esame di Stato. Un importante passo in avanti quello fatto dal MIUR riguardo l’accettazione di un maggior livello di tecnologia all’interno delle scuole, messo in atto in uno dei momenti più delicati per gli studenti.

Seppur questi strumenti rappresentino un notevole aiuto, essi non sono però affatto facili da usare. E allora gli studenti si chiedono: «Che utilità possiamo trarne?». A provare a rispondere a questa domanda ci hanno pensato gli studenti dell’Istituto Superiore Luigi Einaudi: attraverso cinque incontri della durata di tre ore ciascuno, tenuti al BergamoScience Center, gli studenti del terzo anno dell’Istituto hanno cercato di avvicinare i loro compagni delle classi IV e V dei Licei Scientifici bergamaschi (ma non solo) all’uso delle calcolatrici grafiche.

einaudi calcolatrice grafica

«L’idea di affidare lo sviluppo del laboratorio ai ragazzi di terza è stata una grossa sfida» racconta Cristina Arienti, responsabile del laboratorio nonché formatrice per la società Casio, che poi aggiunge: «Una sfida che però è stata vinta, tant’è che ora i ragazzi hanno detto di separarsi a malincuore dalle calcolatrici. È stata un’esperienza non facile, perché ci vuole del tempo e una notevole applicazione per imparare a utilizzare questo strumento così bene da saperlo spiegare ad altre persone, ma i ragazzi si sono calati bene nella loro nuova veste di “insegnanti” e hanno addirittura imparato autonomamente delle cose che non gli erano state spiegate nel corso delle due settimane di formazione».

einaudi calcolatrice grafica
 

Parola poi a Riccardo e Sara, due dei ragazzi dell’Istituto Einaudi chiamati a spiegare le funzionalità del nuovo strumento a disposizione degli studenti dello Scientifico per l’esame di Stato. Riccardo ha parlato di cosa abbia significato per lui trovarsi a vestire i panni del professore, lui che normalmente ricopre il ruolo dello studente: «Non è stato facile perché per recitare la parte del professore, per parlare in maniera sciolta, ci vuole un po’ di esercizio. Magari sono in possesso delle conoscenze e dei concetti, ma la parte difficile sta nello spiegarli e nel farli capire agli altri. Dopo un po’ di volte ci prendi però la mano e inizi ad esser più tranquillo».

Sara, invece, ha spostato l’attenzione sul percorso di apprendimento fatto circa le modalità di utilizzo della calcolatrice grafica: «Prima di venire qui abbiamo svolto un corso di formazione di un paio di settimane dove ci hanno insegnato come usare questo strumento: funziona come una calcolatrice normale ma, in aggiunta, consente di creare anche dei grafici, cosa che aiuta molto. Quando avevamo di fronte i ragazzi, spesso era però difficile riuscire a ricordare tutte le funzioni e saperle gestire nella maniera corretta, ma con un po’ di pratica è stato fattibile».

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.