BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Al mercato protagonisti i kiwi: provateli con il nostro crostino alla feta

Sono i kiwi il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. “Pochi ma buoni”, potrebbe essere questo lo slogan giusto per presentarli focalizzando l’attenzione sulla varietà del momento, cioè l’Hhayward nazionale.

Come ampiamente anticipato, quest’anno il raccolto italiano a polpa verde è stato pesantemente ridimensionato da condizioni climatiche poco favorevoli durante alcuni passaggi fondamentali della maturazione dei frutti e da virosi e parassitosi che in alcuni casi hanno addirittura costretto l’espianto delle piante costringendo il raccolto entro volumi inferiori anche del 50% rispetto a quelli di una stagione normale. La merce disponibile evidenzia condizioni qualitative più che soddisfacenti e un valore di mercato che per forza di cose risente della carenza di prodotto.

Frutti di stagione, i kiwi vantano tante proprietà benefiche per la salute e il benessere. Innanzitutto, sono ricchi di vitamina C (circa cinque volte superiore a quella di un’arancia) e sono un’ottima fonte di vitamina K, nota per favorire la coagulazione del sangue, la formazione di ossa robuste, la prevenzione delle malattie cardiache e la sindrome metabolica.

Inoltre, contengono vitamina E, A e B6, acido folico e minerali come fosforo, calcio e potassio e, per questo, danno energia e si possono utilizzare come un alimento utile contro la stanchezza. Grazie alla loro composizione, riducono il rischio di malattie cardiovascolari, sono alleati nella prevenzione contro l’aterosclerosi e l’osteoporosi, rafforzano le difese immunitarie e aiutano a far fronte ai malanni di stagione, come influenza e raffreddore.

Ma non è tutto: svolgono una funzione diuretica, concorrono a combattere la ritenzione idrica e sono ricchi di fibre, che li rendono indicati contro la stipsi. Secondo alcune ricerche, poi, la presenza di sostanze antiossidanti contribuirebbe a prevenire il cancro e a combattere i danni dei radicali liberi che, lasciati incontrollati, nel tempo, possono portare a malattie croniche. Ancora, il consumo di kiwi concorrerebbe a ridurre il colesterolo “cattivo” e tenderebbe a regolarizzare la pressione del sangue. Altri studi evidenziano benefici in diversi casi di asma e di problemi agli occhi, attribuendo un effetto positivo nel ridurre il rischio di degenerazione maculare legata all’età.

In cucina possono essere consumati freschi, al naturale o in macedonia, ma anche abbinati a primi piatti, ad esempio risotto o pastasciutta. In alternativa, vengono usati per accompagnare secondi piatti con gustose tartare oppure per dessert (crostate, torte, creme per dolci, bigné e semifreddi).

Un consiglio: al momento dell’acquisto, per scegliere un kiwi di qualità bisogna fare attenzione alla consistenza e al suo aspetto. La buccia deve essere priva di macchie (che potrebbero essere sintomo di uno shock subito dal frutto compromettendone la qualità) e il colore uniforme. Per la consistenza, i kiwi da consumare subito, oppure in pochi giorni al tatto devono risultare né troppo morbidi né non troppo duri. Quando si conservano, per accelerare il processo di maturazione basta posizionarli in un sacchetto di carta con una mela, una banana o una pera. 

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, l’andamento commerciale di quest’ultima settimana pare in perfetta linea a quello della precedente. La stagione non è sicuramente la migliore per chi tra i clienti si occupa di vendita itinerante e/o ambulante: le condizioni climatiche del periodo non invogliano di certo le persone a recarsi al mercato rionale sotto casa e di conseguenza una buona fascia della clientela, come ogni anno in questo periodo, non lavora a pieno regime.

Tra gli agrumi è sempre di primo livello la qualità del Tarocco e sono buonissime anche le varietà di arance a polpa chiara. Chi proprio non può far a meno delle clementine, invece, deve scordarsi il gusto e le caratteristiche organolettiche che sino al mese di dicembre caratterizzavano il raccolto made in italy: ora i sapori più freschi sono quelli del prodotto spagnolo e israeliano. Intanto, i mandarini siciliani sono sempre in pole position per freschezza, sapore e gusto.

Risulta in evidente crescita l’offerta di fragole nazionali: per ora la richiesta più incisiva è quella registrata sul finire della settimana, ma gli arrivi di prodotto sul mercato sono quotidiani.

Passando alla verdura, si rileva una disponibilità di carciofi sardi particolarmente importante, enormemente superiore all’attuale richiesta, generando un ulteriore deprezzamento dell’articolo e rimanenze piuttosto significative.

Per concludere, si registra un leggero rialzo per le quotazioni dei fagiolini tipo Boby con origine nordafricana, mentre rimangono praticamente invariati prezzi e qualità per il resto dei prodotti orticoli di stagione.

La ricetta della settimana a cura delle nostre Amichesciroppate

Crostino green

kiwi

Ingredienti
Feta 100g.
Crostini/pane/pane carasau
2 kiwi
Pepe q.b.
Olio evo q.b.

Procedimento
Sbucciate i kiwi….. mmmmm ditemi che avrei potuto non dirlo…..ahahah
Frullate la feta con la frutta, una spolverata di pepe e un filo d’olio.
Prendete un crostino, o del pane carasau come ho fatto io, un velo di crema formaggiosa green, una fettina di kiwi e il vostro crostino è fatto.
Facile no???

Buon weekend bellezze.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.