BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sasso contro parabrezza dell’auto, Nilde morta per la pietra non per lo shock

All'inizio si era ipotizzato un malore dovuto allo spavento, ma la perizia medico-legale parla di un colpo diretto allo sterno

Inizialmente si era ipotizzato un malore dovuto allo spavento. Invece, la perizia medico-legale parla di un colpo probabilmente diretto allo sterno. Sarebbe morta così Nilde Caldarini, la 62enne che il 10 novembre scorso stava rientrando da un gruppo di preghiera a Pontirolo Nuovo, quando l’auto su cui viaggiava con altre persone è stata colpita da un sasso di calcestruzzo lanciato da sconosciuti da un terrapieno sulla strada provinciale 121, nel Milanese.

Come riporta Repubblica, la causa del decesso è stata accertata da una consulenza medico-legale, non ancora depositata e disposta dal pm Silvia Bonardi nell’inchiesta per omicidio volontario.

Un’ipotesi, questa, che cambierebbe e non poco quanto appreso subito dopo i fatti, oltre tre mesi fa. Dagli accertamenti dei consulenti, infatti, sarebbe emerso che la causa della morte non è da ricondurre allo shock, quanto alla pietra che ha colpita la donna dopo aver sfondato il parabrezza.

Nel frattempo, proseguono le indagini, condotte dai carabinieri e coordinate dal pm Bonardi, per risalire ai responsabili del gesto, ancora senza un volto.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.