BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Clusone, il Rotary: “Il sentiero Cassinelli sia accessibile ai non vedenti”

Progetti ambiziosi per il Rotary Club Città di Clusone: nasce la sezione giovani, si porta avanti lo studio del sentiero Cassinelli e del museo delle stelle

Attivo sul territorio e per il territorio: il Rotary Club Città di Clusone, nato ufficialmente il 10 giugno del 2016, oggi conta ben 31 soci, di cui tre onorari.

Il club copre la zona della Val Seriana e Val di Scalve; i soci, infatti, provengono da diversi paesi della vallata: Albino, Vertova, Leffe, Fiorano al Serio, Ardesio, Gorno, Cerete, Castione della Presolana, Schilpario, Fino del Monte, Rovetta e ovviamente Clusone.

rotary clusone



“Uno dei principali obiettivi – spiega il Presidente Paolo Fioraniè quello di trasformare il sentiero Cassinelli, che porta alla Baita Carlo Medici in Presolana, per renderlo accessibile a persone non vedenti. È un progetto molto impegnativo anche dal punto di vista economico visto che il costo stimato è di 40 mila euro. Al momento sono in atto tutti i vari studi”.

Il Rotary Club Città di Clusone è operativo anche sul fronte giovani: il 2 febbraio 2017, infatti, è stata firmata la carta costitutiva ed è nato il Rotaract Club, ovvero la sezione giovani del Club, aperto a tutti i ragazzi compresi tra i 18 e i 30 anni; ad oggi gli iscritti sono quattordici. La sezione giovani, ovviamente, adotta e accoglie i valori del Rotary Club.

rotary clusone

“Molteplici sono i progetti che stiamo portando avanti anche per i giovani – prosegue il Presidente Fiorani -; collaboriamo con l’Istituto scolastico superiore Fantoni di Clusone per promuovere attività di alternanza scuola-lavoro e, visto che il Rotary possiede anche una fitta rete internazionale, stiamo valorizzando lo scambio giovani per fare esperienze all’estero. Quest’ultima iniziativa riguarda i ragazzi che frequentano il quarto anno delle superiori. Inoltre, è attivo un progetto con il quale i ragazzi potranno prendere parte ad un seminario di cinque giorni nelle università e aziende di Milano per avere una visone completa del mondo del lavoro”.

“Un’altra idea originale che stiamo portando avanti – conclude Fiorani – è quella di trasformare un’antica chiesa sconsacrata che si trova sul territorio di San Lorenzo di Rovetta in un museo delle stelle”.

rotary clusone


© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.