BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’impresa sostiene la bellezza, Confindustria Bergamo in prima linea

Fondazione Accademia Carrara e Confindustria Bergamo insieme per coinvolgere gli imprenditori associati, nel sostegno attivo al museo bergamasco e ai suoi progetti

“Confindustria Bergamo e i suoi imprenditori sono componente attiva del territorio nella convinzione che crescita economica, sociale e culturale vadano di pari passo e contribuiscano l’uno allo sviluppo dell’altra. Con questo progetto si apre un’opportunità importante di sponsorship per le imprese che vogliono essere vicine a una delle istituzioni culturali più rappresentative e intendono sfruttare un meccanismo semplice e facilmente adattabile alle varie realtà”. Così Stefano Scaglia, presidente di Confindustria Bergamo, ha presentato il progetto “Quota 15.000”

Un progetto ambizioso che si pone diversi obiettivi: sostenere il museo, divulgare la bellezza e garantire il futuro e si sviluppa grazie all’acquisto, da parte delle aziende associate a Confindustria, di biglietti di ingresso al museo attraverso tre diverse offerte. “Quota 15 mila” si prefigge di arrivare alle 1.200 realtà associate per raggiungere e superare: 15.000 biglietti d’ingresso al museo; altrettante persone invitate a conoscere e sostenere un patrimonio comune e altrettante persone, che con il loro ingresso in museo, daranno la possibilità alla Fondazione di destinare il ricavato alla conservazione della collezione e allo sviluppo di nuovi progetti.

In sintesi: l’impresa sostiene la bellezza. Così Confindustria Bergamo mira a sensibilizzare il mondo delle aziende verso la tutela del patrimonio storico-artistico e per la divulgazione della bellezza. Partecipare alla vita culturale del proprio museo e della città significa essere parte attiva nella conservazione e nella promozione della straordinaria collezione della Carrara.

Tre diverse proposte prevedono pacchetti di biglietti da: 150 biglietti per 1.500 euro; 200 biglietti per 2.000 euro e, infine, 500 biglietti per 5.000 euro.

L’adesione è triennale e impegna l’impresa per gli anni 2018/2020 e comprende, ulteriori, offerte dedicate: a ogni pacchetto acquistato corrisponde una visita guidata gratuita per 15 persone; le imprese che aderiscono all’iniziativa riceveranno la Carrara Card annuale per i membri del CDA aziendale e la possibilità di utilizzo del marchio Accademia Carrara nelle comunicazioni del proprio brand in qualità di aderente al progetto Quota 15.000. Verrà, inoltre, realizzata una landing page online del progetto, dedicata agli aderenti e costantemente aggiornata; sarà consegnata a ciascun aderente una targa che testimoni la partecipazione al progetto e verrà realizzata una campagna di comunicazione anche attraverso i social network di Accademia Carrara con hashtag dedicati: #quota15000 e #15000Carrara e link alle aziende coinvolte.

Quota 15.000 fino al 31 marzo 2018 prevede che il 10% dei biglietti acquistati possa essere dedicata alla mostra ora in corso (aperta fino al 6 maggio), salvo disponibilità. (Es. Pacchetto Bellini, 150 biglietti di cui 15 validi per l’attuale mostra).

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.