BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Uisp Bergamo

Informazione Pubblicitaria

Pattinaggio artistico a rotelle UISP, il 25 marzo i campionati provinciali

Hanno risposto all'appello tutte le società coinvolte nel progetto UISP, a testimonianza di un gruppo compatto e pronto a proseguire nel lavoro di crescita e sviluppo della disciplina.

Nei giorni scorsi è stata fatta la riunione con tutte le società del settore artistico del Pattinaggio UISP Bergamo, indetta dal responsabile Dario Colelli con la partecipazione del presidente territoriale Milvo Ferrandi: con loro si è concordato prima di tutto la definizione dei prossimi campionati provinciali del settore artistico che si terranno domenica 25 marzo presso il palazzetto delle Piscine Italcementi in via Statuto a Bergamo, e che vedrà la partecipazione di ben 106 atlete tra i 5 e i 20 anni di età suddivise tra le varie categorie del settore artistico.

Una grande giornata tutta al femminile, che inizierà alle 8,30 per concludersi intorno alle 19, con un’interruzione programmata dalle 12 alle 14 – commenta soddisfatto Colelli -. Le societa’ che vedranno scendere in pista le propire atlete saranno Le Corti di Treviolo, Skating Medolago, Disco Roller, Pattinando Ponteranica e Rollersky. Le vincitrici di ogni categoria in pista, unitamente agli altri migliori piazzamenti parteciperanno ai successivi Campionati Regionali che nelle scorse stagioni sportive ha sempre visto atlete bergamasche piazzarsi nei primi posti se non vincitrici delle varie categorie”.

Lo stesso Dario Colelli fa poi il punto su un settore capace in questi anni di aumentare esponenzialmente i propri numeri: “Dal numero di iscritte al campionato provinciale e da quello delle società partecipanti appare chiaro come nel corso di questi anni ci sia stata una crescita notevole del movimento delle rotelle, che potrebbe essere ancora più alto se per una incomprensibile scelta degli amministratori locali del comune capoluogo, cioè Bergamo, non si fosse ancora deciso di garantire una casa stabile in città a questo sport che abbina ad un difficile ma affascinante gesto atletico la classe della danza”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.