"Basta balle, subito la Variante di Zogno": corteo di protesta con 40 sindaci - BergamoNews
Val brembana

“Basta balle, subito la Variante di Zogno”: corteo di protesta con 40 sindaci fotogallery

Con questo slogan 40 sindaci bergamaschi e mille persone hanno sfilato nel pomeriggio di sabato 3 febbraio al corteo di protesta organizzato dai Comuni di San Pellegrino Terme e Zogno

“Basta balle, la pazienza è finita: vogliamo subito il completamento della Variante di Zogno e della tangenziale sud di Bergamo”. Con questo slogan 40 sindaci bergamaschi e mille persone hanno sfilato nel pomeriggio di sabato 3 febbraio al corteo di protesta organizzato dai Comuni di San Pellegrino Terme e Zogno.

L’obiettivo della manifestazione, che ha preso il via dalla rotonda di San Pellegrino ed è arrivata dopo circa tre chilometri di fronte al palazzo comunale,  era quello di sollecitare il completamento della variante di Zogno e della tangenziale sud di Bergamo (tratti Treviolo-Paladina e Paladina-Villa d’Almè). La variante di Zogno, in particolare, rappresenta uno snodo fondamentale per la viabilità che collega la città di Bergamo alla Val Brembana.

“Basta balle, ritardi e rinvii nel completamento della variante di Zogno e della tangenziale sud di Bergamo (tratti Treviolo-Paladina e Paladina Villa d’Almè) – le parole di Vittorio Milesi, sindaco di San Pellegrino – . La mancata realizzazione di queste opere compromette lo sviluppo e l’occupazione delle Valli Brembana e Imagna e condiziona in termini pesanti la vita delle persone che per studio e lavoro sono costrette a muoversi quotidianamente su Bergamo e Milano, determinando lo spopolamento delle stesse Valli. Le opere finanziate da oltre dieci anni devono essere realizzate senza ulteriori ritardi e indugi. È questa la tanto sbandierata capacità amministrativa e efficienza bergamasca?”

All’iniziativa hanno aderito i seguenti Comuni: San Pellegrino Terme, Zogno, Camerata Cornello, Carona, Blello, Almè, Valnegra, Olmo al Brembo, Roncobello, San Giovanni Bianco, Branzi, Sedrina, Averara, Valbrembilla, Cusio, Moio dè Calvi, Dossena, Bracca, Isola di Fondra, Piazzolo, Mezzoldo, Villa d’Almè, Piazza Brembana, Ubiale Clanezzo, Lenna, Algua, Piazzatorre, Santa Brigida, Cassiglio, Ornica, Valtorta, Serina, Costa Serina, Taleggio, Vedeseta, oltre alle Comunità Montane della Valle Brembana e della Valle Imagna.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it