L'allarme

“Attenzione, se si vendono binari e stazioni, addio al tram delle Valli”

Felice Sonzogni, architetto e già assessore provinciale dal 1999 al 2009, lancia un appello perché Comuni e Provincia non vendano parte del sedime e le stazioni dell'ex ferrovia della Val Brembana e della Val Seriana

La T2 meglio conosciuta come il tram per la Val Brembana è un desiderio di migliaia di pendolari che in auto ogni giorno devo raggiungere il centro città e la sera fanno ritorno in valle. Da un po’ di tempo quel tracciato sembra lasciare lo status di desiderio per farsi realtà. Le amministrazioni comunali interessate dall’attraversamento della linea Teb 2 ne invocano la realizzazione. Se non fosse che tutto il sogno svanisca da un momento all’altro, lasciando sulle mappe solo i tratti di un sogno.

Felice Sonzogni, architetto e già assessore provinciale alla mobilità dal 1999 al 2009 (era Bettoni, per intenderci), lancia un allarme.

“Fino a due anni fa il sedime di queste linee ferroviarie e le collegate stazioni erano gestite dal Demanio – osserva Sonzogni -. Era un bene unitario e tutte le cose che sono accadute, occupazioni per varie funzioni, avevano tutte dei presupposti chiari: il primo era l’occupazione temporanea e il secondo era l’assoggettamento di un canone per l’uso. Nella realizzazione della tratta della Teb Bergamo-Albino, questi fatti si sono concretizzati perché il sedime era libero. Adesso questo bene demaniale è stato trasferito di proprietà ai comuni, alcune parti alla Provincia penso alle stazioni di interscambio, quasi totalmente perché non le ha chieste nessuno. E questi beni sono stati messi in vendita con procedura di asta pubblica. Il Demanio, non avendo ricevuto richiesta dei Comuni, le hanno messe sul mercato. La prima è la stazione di Pontesecco (leggi qui) ed entro fine mese andrà all’asta anche la stazione di Valtesse (leggi qui)“.

Sonzogni precisa che ogni stazione venduta ha anche una parte del sedime della ferrovia compresa nella proprietà: “Quindi bisognerà in futuro pensare a riacquistare quel tratto di binari o espropriarlo con misure e tempi che dilateranno la realizzazione della tramvia”.

Se si va a fondo si scopre che c’è anche un tratto di sedime in vendita tra Zogno e San Pellegrino, 800 metri lineari che costituirebbero in un futuro non molto lontano la tratta di prolungamento da Villa d’Almè alla stazione termale di San Pellegrino.

E qui il cuore dell’allerta di Sonzogni: “Quel tracciato e i suoi immobili annessi costituiscono un bene che va mantenuto nella sua totalità ed integrità, il rischio che vendendo anche solo una minima parte si rischia di perdere l’intera potenzialità dei progetti. Anche perché in Valle non ci sono spazi alternativi per far correre quei binari”. 

Binari della tramvia che rappresentano il futuro. “Tutti i progetti della mobilità nella bergamasca puntano molto sulla rotaia, la pianificazione provinciale prevede l’estensione del tram delle Valli verso l’aeroporto e l’ospedale costituendo così una rete di viabilità ad energia pulita e alternativa. Progetti a medio e lungo termine, realizzabili solamente perché esistono quei tracciati ferroviari”.  

LA TEB
Teb è stata costituita nel 2000 dal Comune e dalla Provincia di Bergamo. Oggi la Società è partecipata per il 55% da Atb Mobilità (società interamente controllata dal Comune di Bergamo), per il 40% dalla Provincia di Bergamo e per il 5% dalla Camera di Commercio. La realizzazione della linea tramviaria T1 è Bergamo-Albino – terminata nell’aprile del 2009 – è  costata circa 150 milioni di euro, comprensivi di 30 milioni di materiali rotabili, finanziati dallo Stato (48,4%), dalla Regione (19,5%), dai soci investitori (25,3%) e da Teb (6,9%).

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Demanio Ponteranica
La segnalazione
Ponteranica, ex stazione del Demanio vendesi: “Ma è dove passerà il tram”
stazione valtesse
Demanio
Sognate di vivere in un’ex stazione ferroviaria? Quella di Valtesse è in vendita
Tram delle Valli
L'intervento
Sanga rilancia: “Tram delle valli, fermiamo la vendita di vecchi binari”
Tram delle valli a San Pellegrino e Zogno
Tram delle valli
Il vicesindaco: “Sedime Teb, a Zogno il tracciato rimane tutelato”
tramvia delle valli
La petizione
Raccolta firme in Val Brembana: “No alla vendita del sedime ferroviario”
toninelli teb tram
Incontro in regione
Terzi sul tram Bergamo-Villa d’Almè: “Il ministro Toninelli sostiene il progetto”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI