BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pioltello, il cordoglio e l’allarme dei pendolari: “Da anni segnaliamo situazioni difficili” fotogallery video

I rappresentanti dei Comitati dei viaggiatori del trasporto ferroviario lombardo sul deragliamento costato la vita a tre donne, due originarie della provincia di Bergamo

Più informazioni su

“Sono notizie che mai avremmo voluto leggere e vedere. Noi, rappresentanti dei Comitati dei viaggiatori del trasporto ferroviario lombardo, ci uniamo in una comunicazione che vuole portare il cordoglio più profondo alle vittime del tragico incidente ferroviario del 25 gennaio 2018 sulla linea Cremona-Milano, all’altezza di Pioltello Limito e alle loro famiglie”. Comincia così la lettera che i Comitati Pendolari Lombardi hanno inviato alle istituzioni in seguito al deragliamento costato la vita a tre donne, due originarie della provincia di Bergamo. Un messaggio di cordoglio ma anche un grido di allarme, perché la loro voce non rimanga più inascoltata.

LA LETTERA –  Come le vittime, tutti noi siamo lavoratori e studenti che ogni mattina e ogni sera si affidano al servizio regionale di trasporto ferroviario per raggiungere le sedi delle proprie attività. Come loro, lo facciamo affidando il nostro tempo e le nostre vite a chi deve assicurarsi di fornire un servizio di trasporto all’altezza: sicuro, dignitoso, puntuale.

Auspichiamo che le cause dell’incidente siano presto chiarite in ogni loro sfumatura e che si prendano tutte le misure del caso, perché una tragedia di questo tipo non si verifichi mai più sulla rete ferroviaria regionale della Lombardia, così come su tutte le altre direttrici ferroviarie italiane.

Confidiamo in tutte le istituzioni, a ogni livello, e in tutte le aziende coinvolte, perché finalmente si possa raggiungere un livello di qualità, manutenzione e sicurezza che non sempre – neppure in Regione Lombardia – è stato disponibile.

Da anni e incessantemente segnaliamo situazioni ancora difficili, a volte inaccettabili sia per quanto riguarda la manutenzione della Rete Ferroviaria, sia per quella del parco rotabile. Non sempre abbiamo avuto l’attenzione che meritavamo e pertanto ci aspettiamo che il rispetto di Istituzioni e Aziende si traduca finalmente in veri e attenti investimenti su manutenzione, sicurezza e informazione ai clienti.

Scontro tra treni a Pioltello

Ci aspettiamo che gli investimenti siano correttamente valutati e controllati nella loro applicazione e che, riassumendo, finalmente il trasporto regionale diventi primario nelle scelte di allocazione risorse, siano esse regionali o centrali.

Non ci stancheremo di continuare a fare tutto quel che facciamo. Continueremo a farlo con passione, senza mai smettere di essere critici e attenti. Ora sappiamo di doverlo anche alle tre vittime e ai tanti feriti di questo incidente, che sentiamo più che mai vicini, parte di una grande famiglia di viaggiatori alle prese, ogni giorno, con disagi e problemi”.

I Rappresentanti dei Viaggiatori alla Conferenza Regionale per il TPL: Matteo Mambretti Lucia Ruggiero

I Comitati Pendolari Lombardi Comitato Pendolari del Meratese

Comitato Viaggiatori della Milano-Asso (R)

Milano-Mariano/Camnago (S2-S4)

Comitato Pendolari Morengo/Bariano

Comitato Pendolari Bergamaschi

Comitato Pendolari Como Lecco

Comitato Viaggiatori S9 – S11

Marco Longoni – UTP

Comitato Viaggiatori Trenord Nodo di Saronno

Comitato Pendolari Gallarate Milano

Comitato Pendolari Besanino

Coordinamento Provinciale Pendolari Pavesi

Comitato Pendolari Bresciani #sbiancalafreccia

Comitato S6 Milano-Novara

CPC Comitato Pendolari Cremaschi

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.