BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giornata della Memoria, la menzione di Mattarella al Betty Ambiveri fotogallery

Per il XVI concorso nazionale “I giovani ricordano la Shoah”, promosso dal Ministero dell’Istruzione, menzione speciale di Sergio Mattarella per gli studenti del Betty Ambiveri di Presezzo

Chiamati ad affrontare il tema delle leggi razziali del 1938, riflettendo su come la conoscenza della storia possa essere utile, ottant’anni dopo, per capire la realtà di oggi, i ragazzi del Betty Ambiveri hanno ricevuto una menzione per “Ester”, il romanzo a fumetti in cui viene raccontata la storia di una giovane ebrea italiana e il suo sogno di diventare violinista. “La Graphic Novel – scrive il Ministero – realizzata all’interno di un laboratorio creativo, racconta una storia coinvolgente con una tecnica espressiva originale ed un linguaggio diretto.” LEGGI QUI

Nel corso delle celebrazioni del Giorno della Memoria, gli studenti sono stati premiati al Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica. Da tutta Italia le scuole vincitrici: la primaria “Collodi” di Fidenza (Pr), l’Istituto Comprensivo “Agatino Malerba” di Catania, il liceo artistico “Giovanni Paolo II” di Maratea (Pz). Oltre alle studentesse Marta Corna (classe 4BLL) e Federica Valendino (classe 5ALS) accompagnate dal prof. Cesare Gualandris, responsabile del progetto, in rappresentanza dell’Istituto “Betty Ambiveri” di Presezzo, menzione speciale anche per l’Istituto comprensivo “Avigliano Centro-Plesso S. Spaventa Filippi” di Avigliano (Pz), l’Istituto comprensivo “Don Roberto Angeli” di Livorno (Li), l’Istituto comprensivo “Druento” di Druento (To), l’Istituto comprensivo “Don Lorenzo Milani” di Ariano Irpino (Av) e l’Istituto superiore “Tonino Guerra” di Novafeltria (Rn).

Il Capo dello Stato e la Ministra, Valeria Fedeli hanno premiato le scuole che hanno raccontato con video, disegni, collage tridimensionali, e anche attraverso il linguaggio delle chat il loro punto di vista sul dramma che si è consumato nei campi di sterminio nazisti.

“Ester” è un romanzo a fumetti realizzato da dieci studenti del Betty Ambiveri: Irene Benti, Chiara Capelli, Jacopo Chinelli, Daniela Choque, Chiara Colletta, Marta Corna, Elisabetta Cortivonis, Eloisa Francisca, Aurora Mocci e Federica Valendino, che hanno fatto parte del team Elaborando con il professor Cesare Gualandris. Un fumetto creato per aprire una riflessione sulla deportazione degli ebrei italiani del Ghetto di Roma, una retata di 1259 persone, di cui 689 donne, 363 uomini e 207 tra bambini e bambine, effettuato dalle truppe tedesche della Gestapo tra le ore 05:30 e le ore 14:00 di sabato 16 ottobre 1943. Una pagina triste della storia italiana.

“Ester” –racconto di fantasia- narra di una giovane ebrea italiana di 17 anni tolta dalla sua quotidianità mentre culla il sogno di diventare una brava violinista. Cinquanta le ore di laboratorio creativo per una pubblicazione a tutti gli effetti, con il codice ISBN, e il sostegno dell’Ufficio Scolastico Provinciale, della Fondazione Bergamo nella Storia onlus, del Comune di Presezzo, di Promoisola e di Confindustria-Giovani Imprenditori.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.