BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Più di 100 collaboratori e un milione di visualizzazioni: BGY compie un anno foto

E' stato sin da subito un progetto ambizioso, difficile da realizzare e a tratti utopico: far leggere e scrivere i giovani d'oggi sembrava una scommessa impossibile da vincere

“Sono Giuseppe Alberti, studente del liceo scientifico Lussana. Volevo chiedere se ci fosse la possibilità di avere uno spazio nel futuro progetto del bgy.” “Io Federico ho la passione per la fotografia e mi piacerebbe sviluppare questa passione in qualcosa di più concreto e utile per la società .”

“Sono Nicole Motta, studentessa dell’istituto ISIS Mamoli. Ho alcune idee su un paio di articoli che mi piacerebbe scrivere.” “Sono Guido Sacerdote, ho 16 anni e sono uno studente del Secco Suardo.”

“Buona sera, sono Anna Mocchi ho 18 anni e frequento l’ultimo anno al Liceo Artistico Manzù. Le scrivo per avere informazioni su BGYoung. Sfortunatamente sono venuta a conoscenza dell’iniziativa solo ora e mi piacerebbe sapere se c’è ancora la possibilità di partecipare.” “Buongiorno, sono Greta Facchetti, ho vent’anni e abito a Pagazzano, un piccolo e forse sconosciuto paesino della provincia di Bergamo. Seguo Bergamonews su Facebook ed ho appena scoperto la vostra proposta di BGYoung.”

“Salve sono Ronzoni Daniele, scrivo questa mail perché mi piacerebbe entrare a far parte dell’iniziativa BergamoYoung. Sono molto affascinato da questo progetto.” “Salve, sono un ragazzo di 17 anni con la passione del giornalismo sportivo.”

Questi sono solo alcuni dei messaggi di presentazione dei ragazzi e delle ragazze che un anno fa hanno scritto a BGY, il nostro giornale dei giovani, per poter partecipare ad un progetto rivoluzionario (sì, lo è davvero!) ed unico nel suo genere, e a cui oggi, a distanza di un anno, continuano a dare vita. Sì, perché BGY oggi compie ufficialmente un anno e con i suoi più di 100 giovani collaboratori e circa un milione di visualizzazioni nel corso del 2017, ha dimostrato la sua forza al mondo dell’informazione, vergine, fino ad un anno fa, di un quotidiano completamente scritto da ragazzi. 

E’ stato sin da subito un progetto ambizioso, difficile da realizzare e a tratti utopico: far leggere e scrivere i giovani d’oggi sembrava una scommessa impossibile da vincere, almeno stando alla descrizione (davvero preoccupante, per certi aspetti) che i media quotidianamente danno di questa nuova, apatica, svogliata ed inconcludente generazione. BGY ha avuto, nel corso del suo primo anno di vita, e continua ad avere il grande merito di sfatare quotidianamente questo falso mito attorno ai giovani d’oggi, dando voce a ragazzi svegli, intelligenti, entusiasti della vita, pieni di sogni, ideali e mondi da raccontare.

BGY, dal momento in cui è nato, non ha riscosso solo l’interesse dei suoi giovani e futuri collaboratori, ma dei numerosissimi lettori e fan (attualmente più di 5500 su Facebook e 1000 su Instagram) che hanno apprezzato, giorno per giorno, il coraggio di ragazzi e ragazze che hanno deciso di affidare a BGY i loro pensieri, sfoghi, esperienze e scelte di vita. Con loro siamo andati a caccia di storie (bellissime) da raccontare, pregiudizi da sfatare, mondi da scoprire e amicizie da creare.

“Quante persone, che si ignorano, stanno salvando il mondo”, diceva lo scrittore Borges. Forse è esagerato affermare che un giornale possa avere il potere di cambiare la vita delle persone, ma noi giovani siamo dei sognatori, e, se a niente sarà valso il nostro sogno, sarà comunque bello ricordare di aver fatto parte di quel niente.

BGY, tanti auguri: mille di questi giorni! Noi ci crediamo, e voi?

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.