BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“BGY, ti conosco da sempre, tanti auguri!”

BGY compie un anno e, per auguragli tanti auguri, tre nostri giovani giornalisti hanno voluto scrivere cosa BGY ha significato e continua a significare per loro. Parola a Daniele, Guido e Tiziana

Oddio BGY, ma compi gli anni oggi? Ma veramente?! Mamma mia come sei cresciuto! E come somigli al papà! Tu pensa, ti conosco da quando eri alto così, non sapevi bene cosa saresti diventato ed eri ancora un po’ confuso sul tuo futuro.

Volevo dirti tante cose ma non so da dove iniziare” canta Coez ne “La musica non c’è”, e in effetti è proprio come mi sento io; vorrei ringraziarti per tutte le soddisfazioni che mi hai dato e che mi darai, vorrei sgridarti per tutte le volte che hai pubblicato i miei articoli dopo una settimana, vorrei incoraggiarti ad andare avanti, anche se certi articoli non li legge nessuno, e anche non farti montare la testa per quelli che invece leggono migliaia di persone. Penso che però tutto questo si possa condensare in 3 parole “Ti voglio (stra) bene”, in un anno sei stato la mia valvola di sfogo, mi hai insegnato tanto, anzi tantissimo, e mi hai aiutato a migliorare, e spero, dal canto mio, di averti restituito almeno la metà di ciò che mi hai dato. Non ci crederai ma di tutti gli articoli che ho scritto (quanti saranno? 30? 40? 50? Boh, non ricordo) sai qual è stato quello che mi ha fatto più emozionare e che mi ha fatto comprendere per la prima volta quanto tu fossi importante? Una pagella dell’Atalanta. Ti ricordi quando le scrivevo? Che bei tempi, pieni di luoghi comuni, di errori grammaticali (scusami) e di voti poco condivisibili.

Ma torniamo a noi, era il 24 gennaio 2017 e su BGY usciva “Atalanta-Torino: le pagelle”, una delle prime che scrivevo, senza sapere bene il funzionamento del sito. Dopo qualche ora dalla pubblicazione, aggiorno la pagina e vedo in alto a destra un numero. “58”. Ma cos’è? Poi l’illuminazione, erano le condivisioni! Ben 58 persone avevano condiviso il mio articolo, forse perché era piaciuto loro, forse perché lo avevano trovato ridicolo o chissà perché, ma erano pur sempre più di mezzo centinaio. Da lì ho capito che tu eri qualcosa di piccolo, ma allo stesso tempo enorme e che, presto o tardi, ti saresti preso di peso le attenzioni di moltissimi lettori.

Ti voglio bene BGY, auguri ancora; vedi di non cambiare mai, di restare libero come il vento e fiero come Cristiano Doni che segna contro la Pistoiese in Coppa Italia.

P.s. Non andare in giro con brutte compagnie che poi inizi a drogarti e finisce male.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.