BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Operazione “Whatsapp 2017”, si costituisce l’ultimo membro della gang

È stato arrestato alla Stazione di Treviglio

Era scappato dagli arresti domiciliari dopo essere stato catturato, insieme ad altri suoi connazionali, Hamlich Ayoub, il 21enne marocchino facente parte del gruppo criminale che spacciava cocaina e hashish a Treviglio, ma non solo, individuato a seguito della nota indagine “Whatsapp 2017” (LEGGI QUI). È stato preso alla Stazione di Treviglio mentre, di fatto, si stava costituendo, essendo oramai gli investigatori della Compagnia CC di Treviglio, guidati dal Capitano Davide Onofrio Papasodaro, sulle sue tracce, dopo che lo stesso era evaso. Le ricerche avviate dagli investigatori avevano infatti permesso di rilevare come, probabilmente, il giovane magrebino si trovasse ancora in zona.

Con l’arresto e la conseguente restrizione al carcere di Bergamo, si è così definitivamente conclusa la fase operativa-investigativa dell’operazione antidroga dei militari dell’Arma della Bassa Bergamasca. Erano stati 9 in tutto gli indagati, 7 marocchini con un’età compresa tra i 20 ed i 50 anni, oltre a due italiane 30enni. I magrebini avevano attivato una fitta rete di spaccio di sostanze stupefacenti sulla piazza di Treviglio e non solo. Il tutto, appunto, avveniva tramite la nota piattaforma di WhatsApp.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.