BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

È morto Silvio Albini, il Cavaliere del tessile foto

Presidente e amministratore delegato del Gruppo Albini e presidente di Milano Unica, aveva 61 anni. I funerali si terranno giovedì alle 10 in Duomo

È morto il Cavaliere del Lavoro Silvio Albini. Aveva 61 anni. È stato trovato privo di vita lunedì mattina nella sua abitazione a Bergamo, ma sembra che il decesso risalga a sabato sera. Presidente e amministratore delegato del Gruppo Albini e presidente di Milano Unica.

A capo del Cotonificio Albini, cuore del Gruppo Albini, fondato nel 1876 e oggi guidato dalla quinta generazione della famiglia.

casa silvio albini

Il Gruppo Albini produce tessuti per camiceria con quattro brand, in grado di soddisfare tutti gli stili, dallo sportivo a quello più classico.

Nel 1992 Albini acquisisce due storici marchi inglesi, Thomas Mason e David & John Anderson, che ne rafforzano il profilo internazionale. Oggi gli otto stabilimenti tecnologicamente all’avanguardia, di cui tre all’estero, garantiscono una produzione di alta qualità con oltre 20 mila varianti di tessuto. Fattura 130 milioni di euro, con una quota di export del 70% in 80 Paesi e oltre 1.300 dipendenti.

silvio albini

Silvio Albini è stato anche presidente di Milano Unica e vicepresidente di Confindustria Bergamo. Nel 2015 il presidente della Repubblica Sergio Mattarella l’ha nominato cavaliere del lavoro.

L’ultima sua uscita pubblica a Pitti Uomo a Firenze a un convegno sulla camicia e sui tessuti.

I funerali si terranno giovedì alle 10 in Duomo.

Questo l’ultimo articolo che lo riguardava: un investimento di 10 milioni la scorsa estate per innovare i macchinari del gruppo

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.