Morte di Albini, Moltrasio: “Amico carissimo, con chi parlerò la domenica mattina?” - BergamoNews
Il ricordo

Morte di Albini, Moltrasio: “Amico carissimo, con chi parlerò la domenica mattina?”

Il presidente di Ubi Banca ricorda il Cavalier Silvio Albini, trovato senza vita nella sua abitazione di San Lorenzino in Città Alta nella mattina di lunedì 22 gennaio

“Sto vivendo un grande dolore, ho perso un amico fraterno: Silvio è stato mio compagno di classe dalla prima media alla terza liceo. Siamo sempre stati amici. Un amico di un’intelligenza profonda, di una sensibilità straordinaria”. Andrea Moltrasio, presidente di Ubi Banca ricorda così il Cavalier Silvio Albini, trovato senza vita nella sua abitazione di San Lorenzino in Città Alta nella mattina di lunedì 22 gennaio.

“Silvio era un interlocutore perfetto, si poteva parlare con lui di tutto, dalla cultura all’arte, dall’economia all’industria. Abbiamo scambiato molte idee con mia madre, con me, con mia moglie e i miei ragazzi – Moltrasio si ferma, una pausa che racchiude il dolore per la perdita del caro amico -. Silvio era uno di famiglia, davvero un amico carissimo”.

Alla notizia della morte di Albini, Andrea Moltrasio confida che ha subito pensato: “Con chi parlerò la domenica mattina di tutto? Con chi riuscirò a confrontarmi? Silvio aveva un’intelligenza ineguagliabile, era davvero una grande persona e mi mancherà moltissimo”.

leggi anche
  • Il lutto
    È morto Silvio Albini, il Cavaliere del tessile
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it