Quantcast
Furti nelle case: ladro arrestato nella notte dopo inseguimento da film - BergamoNews
Carabinieri

Furti nelle case: ladro arrestato nella notte dopo inseguimento da film

Da giorni era stata segnalata un’Audi A4 SW con targa straniera aggirarsi nella Bergamasca che, in corrispondenza dei relativi passaggi, vedeva perpetrarsi diversi furti in abitazione

E’ stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Treviglio dopo un rocambolesco inseguimento terminato a Dalmine, dopo aver attraversato – a folle velocità – i comuni di Arcene, Verdello, Verdellino, Osio Sotto.

Da giorni era stata segnalata un’Audi A4 SW con targa straniera aggirarsi nella Bergamasca che, in corrispondenza dei relativi passaggi, vedeva perpetrarsi diversi furti in abitazione.

Ieri notte il mezzo “sospetto” è stato intercettato da una “gazzella” del 112 nella Bassa Bergamasca e da qui ne è nato un inseguimento “da film”.

Abbandonato il mezzo nei campi vicino all’autostrada A4, il conducente del mezzo, Simon Bushi, un pluripregiudicato albanese 28enne, si è messo a correre a piedi. Una volta sceso dal veicolo, lo straniero si è messo a correre per i campi, inseguito a piedi dai militari dell’Arma che sono riusciti, dopo circa un km, a fermarlo. Qui l’albanese ha aggredito violentemente i Carabinieri, procurando così a 2 militari lesioni personali guaribili in 10 giorni ciascuno.

Recuperato il mezzo è stato accertato che era stato rubato in provincia di Milano e sullo stesso erano state applicate delle targhe rubate in provincia di Bergamo. Inoltre, sempre sull’autovettura, sono state recuperate anche delle targhe svizzere anch’esse di provenienza illecita, nonché arnesi atti allo scasso (mazze, cacciaviti, ecc., oltre a passamontagna, guanti, pile notturne, ecc.). Insomma, è stato ritrovato un vero e proprio “kit” per compiere azioni predatorie, il tutto mascherato dall’impiego di un veicolo e di targhe ricettati.

Sullo stesso, dopo il controllo delle impronte digitali, è poi emerso un provvedimento di cattura inserito dalla Polizia di Stato di Matera, su ordine della Corte d’Appello di Milano, sempre per reati contro il patrimonio (furti in abitazione nello specifico).

E’ stato quindi rintracciato un ricercato specializzato in furti in case, precedentemente tra l’altro fuggito dai domiciliari le settimane scorse. Probabilmente, ma su questo sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi da parte dei militari della Compagnia di Treviglio, l’uomo faceva parte di una “batteria” di stranieri autori dei vari furti in abitazione consumatisi, nei giorni scorsi, tra le province di Milano e Bergamo. Le indagini quindi proseguono a ritmo serrato.

Su disposizione del PM di turno, Maria Cristina Rota, il 28enne albanese ora si trova in carcere. Dovrà infatti rispondere di vari reati; nei prossimi giorni l’uomo verrà interrogato dal GIP del Tribunale di Bergamo.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI