Quantcast
Incastrato nel tornio, operaio 19enne muore sotto gli occhi del padre - BergamoNews
Nel bresciano

Incastrato nel tornio, operaio 19enne muore sotto gli occhi del padre

La manica del maglione si è incastrata nel tornio e il macchinario ha trascinato un operaio di 19anni verso la morte.

La manica del maglione si è incastrata nel tornio e il macchinario ha trascinato un operaio di 19anni verso la morte. Tutto è successo sotto gli occhi del padre, titolare dell’azienda, la Elettrotecnica Lg di Rovato, in provincia di Brescia, nel pomeriggio di mercoledì 17 gennaio.

La vittima è Luca Lecci, operaio 19enne di Villa Carcina. È morto nella tarda serata di mercoledì. A dare l’allarme nel pomeriggio era stato proprio il padre di Luca, che ha assistito alla scena ma non ha potuto far nulla per fermare il tornio. Immediati i soccorsi, il 19enne è stato trasportato in eliambulanza all’ospedale Civile di Brescia dove è morto in serata. . Una corsa vana: le condizioni di Luca sono apparse subito disperate e il ragazzo è morto in serata.

Sotto choc il padre e i dipendenti presenti nel capannone di Rovato. Sui social, il commosso ricordo degli amici del giovane: “Mancherai tanto, piccolo angelo”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI