BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Boom al Pronto Soccorso, 3mila in 10 giorni: “Non venite per un’influenza” foto

Sono 308 persone al giorno: il 4% in più rispetto allo stesso periodo del 2017 e l'11% rispetto alla media annuale

Sono 2771 gli accessi al Pronto Soccorso dell'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dal primo giorno dell'anno alla mezzanotte del 9 gennaio 2018. Il dato è complessivo: ciò significa che comprende le persone transitate dal Pronto Soccorso pediatrico, oculistico, ostetrico e traumatologo.

Pronto Soccorso

Sono 308 persone al giorno: il 4% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, l'11% rispetto alla media annuale.

Il boom vero e proprio si è registrato il 1° gennaio, quando sono stati addirittura 353 gli accessi (70 in più rispetto al 2017). Il giorno 2 sono stati 337, poi 307, 343 e 314. Gli accessi sono scesi a 265 durante l'Epifania (unico giorno sotto la media dello scorso anno), per poi risalire a quota 300 il giorno 7 gennaio e calare progressivamente a 291 e 280 i giorni 8 e 9.

Di questi 2771 accessi, 147 sono stati effettuati in codice bianco, ben 1700 in codice verde, 816 in codice giallo e 76 codice in rosso, quindi in condizioni gravi e non facili da gestire. Per quanto riguarda quest'ultima tipologia, significa 8,4 persone al giorno di media (5 nel 2017 considerando quella annuale). Va però specificato che nelle statistiche - in questo caso - rientrano soltanto le persone uscite dal pronto soccorso poiché non vengono considerati i cosiddetti "allontanamenti volontari"; ovvero coloro che entrano al Pronto Soccorso e poi se ne vanno spontaneamente, spesso a causa delle lunghe code.

Le fasce orarie di maggiore affluenza - fanno sapere i medici - sono quelle di fine mattino e fine pomeriggio. Un carico di lavoro non indifferente, dunque, per i 14 medici di turno all'ospedale cittadino, suddivisi tra il giorno (8) e la notte (6).

Non fa certo eccezione il reparto di pediatria dove, fino a martedì, sono 85 gli accessi registrati in più rispetto allo stesso periodo del 2017. Di media, si è passati da 68 a 78 baby pazienti al giorno.

Poche e semplici sono le raccomandazioni che fanno i medici: "I giorni di festa e il picco dell'influenza hanno portato a un discreto aumento degli accessi durante questi primi giorni dell'anno - analizza Roberto Cosentini, Direttore del Pronto Soccorso dell'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo (nella foto sotto, ndr) -. L'appello, per adesso ma anche per il futuro, è quello di vaccinarsi per ridurre drasticamente il rischio di ammalarsi, e venire al Pronto Soccorso solo se c'è un'effettiva gravità del quadro clinico che riguarda in particolare modo il respiro e le funzioni cardiocircolatorie. Un terzo suggerimento utile - conclude il dottor Cosentini - è quello di consultare la app 'Salutile' di Regione Lombardia che permette di vedere il grado di affollamento e la lista di attesa in tutti i Pronto Soccorso della Lombardia".

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.