BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Willie Peyote in concerto al Druso

Appuntamento da non perdere venerdì 12 gennaio: le porte si apriranno alle ore 20:30 ed i concerti inizieranno alle 22:30.

Venerdì 12 gennaio al Druso, a Ranica in via Antonio Locatelli n° 17, si terrà il concerto di Willie Peyote, cantante indie torinese dal carattere pungente che sta affascinando la scena rap italiana.

Creato grazie alla collaborazione di artisti tra i quali Frank Sativa e Kavah, il nuovo album “Sindrome di Tôret” uscito il 6 ottobre, tratta della libertà di espressione e dei suo limiti con toni irriverenti. Geniale il titolo “Sindrome di Tôret” , Willie ha voluto creare una metafora per esprimere l’incontinenza verbale, l’incapacità di stare zitto e di voler esprimere il proprio pensiero senza mezzi termini, proprio ciò che provoca la sindrome di Tourette a chi ne è affetto. Vi è anche un richiamo alla città natale, Torino , i toret sono le tipiche fontane torinesi a testa di toro che non smettono di far fuoriuscire acqua.

Nato a Torino nel 1985, all’anagrafe Guglielmo Bruno, vive in una famiglia in cui la musica e la religione sono motivo di devozione, tutti i componenti della famiglia suonano uno strumento ed alcuni di essi fanno parte del movimento religioso dei Testimoni di Geova, Guglielmo però, ha un rapporto conflittuale con la religione e decide di non seguire quella fede che da bambino ha subito. E sono proprio le esperienze vissute da ragazzo e la visione di una società che contraddice sé stessa che lo spingono a scrivere.

Appuntamento da non perdere quindi quello di venerdì 12 gennaio al Druso, le porte si apriranno alle ore 20:30 ed i concerti inizieranno alle 22:30.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.