BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Humanitas Gavazzeni-Clinica Castelli: chiusa l’operazione di acquisto fotogallery

A poco più di venti giorni dell'intesa (leggi qui) si è chiusa nella giornata di lunedì 9 gennaio l'operazione di acquisizione da parte di Humanitas Gavazzeni della Clinica Castelli.

A poco più di venti giorni dell’intesa (leggi qui) si è chiusa nella giornata di lunedì 9 gennaio l’operazione di acquisizione da parte di Humanitas Gavazzeni della Clinica Castelli. Le voci di questa operazione erano state anticipate da Bergamonews alla fine di novembre (leggi qui). 

Nasce a Bergamo un grande city hospital in cui operano 1.100 professionisti. Al termine del closing si è insediato il nuovo consiglio di amministrazione che ha nominato amministratore delegato Giuseppe Fraizzoli, già ad di Humanitas Gavazzeni.

Si conclude di fatto l’acquisizione che vede fondersi due strutture sanitarie storiche per Bergamo e il suo territorio.  Humanitas è presente a Bergamo fin dal 1999, anno di acquisizione delle Cliniche Gavazzeni. Humanitas Gavazzeni è oggi un ospedale polispecialistico, accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale per le attività ambulatoriali e di ricovero, dotato di un pronto soccorso che accoglie oltre 30mila pazienti all’anno. Offre un percorso diagnostico terapeutico completo, con una particolare focalizzazione sulla cura delle malattie oncologiche e cardiologiche. L’ospedale è sede del corso di Laurea in Infermieristica di Humanitas University. Humanitas è un Gruppo di 8 ospedali presenti a Milano, Bergamo, Castellanza, Torino e Catania e 6 centri diagnostici. Nel gruppo operano quasi 6.000 professionisti.

Clinica Castelli è una casa di cura polispecialistica accreditata con il Servizio Sanitario Regionale. È organizzata in tre Dipartimenti, Area Chirurgica Generale, Area Medica e Servizi Sanitari. I posti letto accreditati sono 106 e 26 gli ambulatori polifunzionali. Nel 2016 sono state effettuati 4.780 ricoveri e 203.000 prestazioni ed esami ambulatoriali. Il recente ampliamento e la riqualificazione della struttura architettonica ha coronato un ciclo di investimenti iniziato negli anni 2000. (Leggi qui) 

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.