BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fondazione Mazzoleni

Informazione Pubblicitaria

Ad Alzano va in scena l’arte di Rabarama fotogallery

Dal 20 gennaio apre la mostra “Avatar“, sculture e dipinti.

Avatar, in sanscrito significa letteralmente “La discesa della divinità nella forma umana; un’incarnazione di Dio; un salvatore o redentore del mondo”. Questo concetto si collega all’incarnazione del divino o, come l’artista vuole intenderlo, dell’incarnazione delle emozioni, che ogni fruitore trasmette nell’opera di Rabarama a cui più si sente legato.

Contemporanea e classica allo stesso tempo, Rabarama è un’artista profonda e poliedrica.

Paola Epifani in arte Rabarama, nasce a Roma nel 1969. Figlia d’arte dopo gli studi si trasferisce a Padova  dove tutt’ora vive e lavora.

Fin da piccola mostra un talento naturale per la scultura, inizia la sua formazione artistica al Liceo artistico di Treviso per poi completarla all’Accademia di belle Arti di Venezia, laureandosi nel 1991 con altissimi voti. Partecipa a molti concorsi di scultura nazionali ed internazionali acquisendo sempre più riconoscimenti. Le sue opere vengono esposte in tutto il mondo da Parigi a Firenze fino a Miami e Shanghai.

Lo scorso anno la Fondazione Mazzoleni, nel suo lussuoso show room a Fortevillage, in Sardegna, ha dedicato un ampio spazio alle straordinarie creazioni bronzee di questa artista italiana apprezzata e collezionata in tutto il mondo.

Rabarama crea sculture e dipinti raffiguranti uomini, donne o creature ibride. La pelle dei soggetti creati dall’artista è sempre decorata con simboli, lettere, geroglifici ed altre figure in una varietà di forme: labirinti, lettere, simboli derivanti da filosofie orientali.

Creature dalle fattezze umane, con l’epidermide incisa e dipinta con simboli riferiti ad antiche filosofie piuttosto che a nido d’ape o puzzle, vogliono descrivere le contraddizioni e le molteplici sfaccettature dell’animo umano.

Il suo linguaggio èinfatti universale: la volontà di comunicare con tutti coloro che vengono affascinati da questo mondo fatto di colori ed emozioni.

Mario Mazzoleni, art director di Art Events Mazzoleni, legato a Paola Epifani da un bel rapporto di amicizia, ha il piacere di presentare per questo atteso evento una collezione in esclusiva di ben 20 sculture inedite e altrettante opere pittoriche su tela che decoreranno le antiche sale a volta di Palazzo Barzizza ad Alzano Lombardo dal 20 gennaio al 7 febbraio.

Sarà la prima mostra personale dell’artista romana in Provincia di Bergamo, con una mostra numericamente e qualitativamente davvero importante.

L’inaugurazione della mostra, dal titolo “Avatar”è fissata per sabato 20 gennaio alle 17,30 alla presenza dell’artista.

L’ingresso è libero, l’esposizione sarà visitabile nei giorni a seguire dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15 alle 19. Sabato la mattina dalle 10 alle 13, pomeriggio solo su appuntamento. Domenica chiusura.

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.