Finanza

Ubi Banca, emesse due obbligazioni bancarie per 1 miliardo

Successo per un’emissione “dual tranche”di Obbligazioni Bancarie Garantite a 6,5 e 12 anni di Ubi Banca, ambedue a tasso fisso, per un totale di 1 miliardo di euro

UBI Banca informa che è stata effettuata nella giornata di lunedì 8 gennaio con successo un’emissione “dual tranche”di Obbligazioni Bancarie Garantite a 6,5 e 12 anni, ambedue a tasso fisso, per un totale di 1 miliardo di euro a valere sul Programma Covered Bond (OBG) da 15 miliardi di euro del Gruppo, garantito da UBI Finance Srl.

UBI è stata in grado di raccogliere ordini per un ammontare complessivamente pari a circa 1,3 miliardi di euro, superiore del 30% circa all’importo previsto per l’emissione, importante segno di fiducia degli investitori in questa fase di mercato.

L’operazione, dopo allocazione proporzionale ai diversi investitori, si è quindi conclusa come segue:
– Tranche da 500 milioni di OBG a 6,5 anni, data di regolamento il 15/1/2018, data di scadenza il 15/7/2024. La cedola è pari allo 0.5%, equivalente a uno spread di 10 punti base sopra al tasso midswap a 6,5 anni e ad uno spread negativo di circa 69 punti base sul BTP corrispondente, ed è pagabile in via posticipata il 15/7 di ogni anno. Il prezzo finale (reoffer) è stato fissato a 99.473%.
– Tranche da 500 milioni di OBG a 12 anni, data di regolamento il 15/1/2018, data di scadenza il 15/1/2030. La cedola è pari all’ 1.25%, equivalente a uno spread di 30 punti base sopra al tasso mid-swap a 12 anni e ad uno spread negativo di circa 93 punti base sul BTP corrispondente, ed è pagabile in via posticipata il 15/1 di ogni anno. Il prezzo finale (reoffer) è stato fissato a 98.932%.

L’emissione ha visto la partecipazione di circa 45 investitori istituzionali per la tranche a più breve scadenza e di 32 per quella a lungo termine.
Nell’insieme, le due emissioni sono state sottoscritte da asset managers (41% dell’emissione), banche centrali e supranationals (41%), banche (9%) ed assicurazioni (9%).
Complessivamente, la distribuzione geografica delle due emissioni è stata la seguente: Italia 43%, Germania e Austria 41%, Francia 9%, Svizzera 3%, Paesi Nordici 2%, e altri 2%.
Il rating atteso delle Obbligazioni Bancarie Garantite (che hanno come sottostante il 100% di mutui residenziali italiani di elevata qualità) è Aa2 (stabile) da parte di Moody’s e AA low da DBRS. I Joint Bookrunners incaricati della distribuzione del titolo sono stati: Barclays, BNP, ING, LBBW, RAIFFEISEN BANK INTERNATIONAL, UNICREDIT.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI