Quantcast
Magica Atalanta: anche a Roma sventola la bandiera nerazzurra - BergamoNews
Appunti & virgole

Magica Atalanta: anche a Roma sventola la bandiera nerazzurra

La banda Gasp vola e fuori casa infila la quarta vittoria consecutiva (con quella di Napoli). Il Papu: "Sapevamo che potevamo vincere"

Vedi Napoli e poi… conquisti anche Roma.

Che Atalanta, ragazzi! Grande contro le grandi e più delle grandi: in meno di una settimana la banda Gasp batte in Coppa Italia la capolista Napoli e quella che fino a ieri era la quarta in classifica. Sul loro campo! E chissà, quando a fine mese andrà all’Allianz, a cercare il colpo a Torino nella prima sfida di semifinale contro i bianconeri. Ma che problema è? Per questa Atalanta niente è impossibile.

Entusiasmante, travolgente. Che bello essere ripetitivi, che emozione questa Atalanta che continua a volare dopo una stagione irripetibile. Almeno fino a ieri lo era, ma a questo punto anche quella che stiamo vivendo è da incorniciare, qualcosa di favoloso. A prescindere dalla posizione finale, chiaro che il quarto posto dell’ultimo campionato è come vincere lo scudetto, o quasi. Ma ora c’è già una semifinale di Coppa Italia alle porte e… ma fino a un mese fa non ci lamentavano per il mal di trasferta, perché l’Atalanta aveva raccolto appena tre punti?

Bene, ecco una in fila all’altra le vittorie contro Genoa, Milan, il Napoli in Coppa Italia e ora la Roma. Magari una piccola spiegazione c’è e dipende tutta dalla testa: cioè che il 7 dicembre l’Atalanta ha battuto il Lione in Europa League, nell’ultima partita del girone di qualificazione, regalandosi una carica straordinaria per il resto della stagione. E in attesa di tornare in campo per l’Europa, si è rituffata sul campionato con la testa libera e ha ripreso a macinare punti e vittorie come faceva l’anno scorso. Soprattutto fuori casa.

Un’Atalanta cinica e concreta passeggia sul Milan a San Siro, poi scivola in casa contro il Cagliari, ma un’Atalanta chirurgica e… eroica, si potrebbe dire per i 45′ e passa in dieci, stende anche la Roma. Dopo la contestata espulsione di De Roon, che Gasperini non ha nemmeno voluto commentare: gli è bastata la reazione in diretta, di fronte a una decisione difficilmente accettabile, per un fallo che non era da giallo e quindi da rosso. Ma ormai è andata e i nerazzurri sono stati bravissimi a resistere fino alla fine, soffrendo per il gol romanista però niente di più, cone avevano fatto al San Paolo contro il Napoli.

Sembrava incredibile, un doppio vantaggio in meno di venti minuti. Poi senti Gomez che dice: “Sapevamo che potevamo vincere, stavamo molto bene fisicamente e avevamo fiducia” e capisci che non è più una sorpresa, eh no. Naturalmente il regista di questa splendida cavalcata si chiama Gasperini, che ha plasmato un’Atalanta spavalda, capace in pochi giorni di mettere sotto Napoli e Roma, con grande personalità e una sicurezza nei propri mezzi straordinaria. La miglior difesa è l’attacco e quindi i nostri eroi assestano subito due colpi da ko, con un sinistro delizioso di Cornelius e poi il bis di De Roon, su assist di Gomez. “In dieci abbiamo sofferto, però i ragazzi hanno morale, fiducia, carattere”. Stupisce sempre di più la squadra, tecnicamente e fisicamente poche altre sono all’altezza di questa Atalanta delle meraviglie.

Applausi, da Berisha a Masiello che è entrato negli ultimi venti minuti al posto di Gomez, da Freuler padrone del gioco e anche vicino al gol allo stesso De Roon, che aveva dato il la anche all’azione del primo gol, continuata con l’assist di Ilicic e il gran gol del vichingo Cornelius. Altre volte ha meritato la copertina Petagna, ma anche questa è la forza di una squadra che trova risorse molto forti anche da chi sta in panchina. E poi le giocate del Papu, qualcosa di magico: così mentre scorrono le immagini dell’ultima impresa atalantina e qualcuno in tv annuncia il passaggio di Coutinho al Barcellona per un’astronomica cifra, una giornalista di Mediaset commenta: “Se Coutinho costa 160 milioni, quanto vale il Papu Gomez?”.

Teniamocelo stretto, lui, Gasperini e la sua banda, questa Atalanta delle meraviglie che fa impazzire i tifosi, di nuovo tutti all’aeroporto a festeggiare. Magica Dea, godiamocela.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Roma-Ata
1-2 all'olimpico
Cornelius più de Roon: Roma ko, un’altra grande impresa dell’Atalanta
Roma-Ata
Le pagelle
Freuler, altra prestazione maiuscola: lo svizzero padrone del centrocampo
L’Atalanta accolta dai tifosi a Orio
La festa
Più di 3mila tifosi a Orio per l’Atalanta dopo l’impresa di Roma
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI