BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Masterchef 7, per Tiziana l’avventura è già finita: eliminata al pressure test

Nella terza puntata del più famoso show televisivo dedicato alla cucina la 44enne bergamasca di Romano di Lombardia ha perso l'ultima sfida con Eri.

L’avventura di Tiziana Sassi, 44enne di Romano di Lombardia, a Masterchef è già finita: la casalinga bergamasca è stata eliminata dopo un lunghissimo pressure test.

Nella terza puntata i 20 aspiranti cuochi della settima edizione della versione italiana del talent show dedicato alla cucina hanno affrontato la loro prima mystery box, basata sull’uso di alimenti considerati dei portafortuna.

Dalla prima mystery box alla prima esterna, ambientata a Bologna: concorrenti divisi, come da tradizione, in due brigate che hanno dovuto cucinare i piatti della tradizione culinaria della città emiliana per 150 bolognesi.

Mystery box vinta da Joayda e invece anonima per Tiziana che trema poi durante l’invention test nel quale la protagonista era l’affumicatura: una tecnica che la casalinga di Romano ha sofferto, sbagliandola insieme alla cottura della lonza di maiale. Finita tra le tre peggiori, si è salvata: Ludovica mandata al pressure test, mentre peggio di tutti ha fatto Simonetta, subito eliminata dal talent show.

In esterna Giovanna, vincitrice dell’invention test, ha capitanato la squadra rossa, inserendo Tiziana nella sua brigata: nel menù antipasto con mortadella e crescentine, tagliatelle al ragù e raviole bolognesi.

Una sfida che ha visto prevalere la squadra blu, relegando quella rossa al pressure test dove a fare la differenza è stata la conoscenza degli strumenti del mestiere: ad ogni ingrediente andava abbinato il giusto coltello e Tiziana è stata tradita, come altri 5 concorrenti, da quello per i limoni.

Il passo successivo è stata la dimostrazione di abilità con i coltelli e con le varie tecniche di taglio: anche qui Tiziana va in difficoltà e viene rimandata all’ultimo atto, ovvero cucinare in 20 minuti gli ingredienti appena tagliati, rombo, erba cipollina, carota, patata e cipolla.

Il rombo poco cotto è errore imperdonabile e i quattro giudici salvano Eri, seppur non perfetta.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.